Avellino – Le organizzazioni sindacali attaccano la City manager

29 Dicembre 2005

Avellino – “Un personale demotivato e con tenuta labile”: sembra che il punto di vista dalla city manager di Avellino, Valeria Spagnuolo, espresso durante la conferenza dello scorso 27 dicembre, abbia creato non poco dissapore tra le organizzazioni sindacali che non tacciono un disappunto motivato da una posizione davvero non condivisa. “Non possiamo che stigmatizzare e deprecare tali gratuite espressioni – dichiarano i sindacati – lesive della dignità dei lavoratori del Comune di Avellino. Questo comportamento superficiale nel giudicare l’organizzazione lavorativa dell’Ente Comune dimostra che la stessa manager non conosce, a tutt’oggi, l’impegno e la dedizione che i lavoratori del Comune hanno svolto e quotidianamente svolgono a favore dei cittadini. Solo dopo reiterate richieste da parte nostra si è messo mano ad una riorganizzazione in cui l’apporto sindacale è stato fondamentale per raggiungere i vantati risultati e obiettivi. Da questo momento per la poca correttezza dimostrata e per la scarsa considerazione in cui sono tenuti i lavoratori i sindacati adotteranno in qualunque sede e in qualsiasi momento tutte le misure idonee alla tutela della dignità e del sacrificio dei lavoratori, denunciando pubblicamente qualunque atteggiamento lesivo e discriminatorio che verrà messo in essere”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.