Lauro, il sindaco Boglione revoca Iovino. L’ex assessore: mi sarei dimesso oggi

1
1412

LAURO- Il sindaco di Lauro Rossano Sergio Boglione ha firmato un decreto di revoca dell’assessore all’ambiente Umberto Iovino, esponente del Partito Democratico, sancendo a metà mandato la rottura ufficiale con il gruppo del PD in consiglio comunale. Una scelta comunicata in mattinata allo stesso ormai ex assessore. Nella motivazione viene rilevato che “in più occasioni e circostanze ha mostrato contrarietà all’indirizzo politico-amministrativo facendo emergere un palese disallineamento politico
con conseguente lacerazione del rapporto fiduciario con il Sindaco che l’ha nominato
membro dell’organo esecutivo”.

In una nota l’ex assessore Umberto Iovino ha chiarito come in realta’ si approssimasse a formalizzare gia’ in mattinata le dimissioni dalla carica: “Con profonda amarezza e dopo aver a lungo riflettuto sulle scelta da compiere, nella mattinata avrei rassegnato le dimissioni dalla giunta comunale di Lauro. Una incombenza che per la fretta di far passare questa mia scelta come invece un atto di sua iniziativa, il sindaco di Lauro ha voluto anticipare facendomi pervenire in mattinata il decreto di revoca emesso ad horas dell’incarico che prima ancora del sindaco, i cittadini di Lauro avevano permesso che potessi svolgere nell’ esecutivo cittadino. Nella forma non cambia nulla, anzi ringrazio lo stesso sindaco che mi ha evitato un’incombenza. Nella sostanza invece, pure qui devo ringraziare il sindaco, che nelle motivazioni del decreto di revoca ha tenuto a sottolintaere il mio disallineamento dalle scelte.

In soldoni che siamo due mondi diversi e che non c’erano, nonostante gli sforzi fatti da parte mia per il bene di Lauro, le condizioni per continuare. Invero, da tempo avevo rappresentato, anche ad amici ed elettori il venir meno delle condizioni per continuare questa esperienza amministrativa, sia in ragione di alcune scelte politiche che umane. Da tempo avevo anche espresso nei fatti, non partecipando alle riunioni dell’esecutivo, questa presa di distanza, che si è fatta più netta. C’e’ solo tanta amarezza ma una scelta che già avevo preso e avrei formalizzato rassegnando le dimissioni..Devo fare dei ringraziamenti, in particolare ai dipendenti con i quali in questi anni abbiamo lavorato gomito a gomito per risolvere i problemi e progettare interventi per la comunità, a partire dal segretario comunale”.

1 COMMENT

Comments are closed.