Latina – Avellino, vince la noia: è solo 0 a 0 al Franciosi

0
7642

L’Avellino non va oltre lo 0 a 0 al Franciosi di Latina e conquista il tredicesimo pareggio stagionale in una gara noiosa e nervosa, priva di emozioni. La gara, ad un certo punto, sembrava non finire mai a causa dei 12 minuti di recupero concessi per l’infortunio all’arbitro Scatena, sostituito da quarto uomo. E se non bastasse il recupero è stato allungato a 14 a causa di una furibonda rissa che ha visto l’arbitro espellere Jefferson e Silvestri.

Per la sua prima gara in trasferta Carmine Gautieri si affida al 5-3-2 rispolverando tra i pali Forte e mettendo in avanti Plescia e Kanoute, spina nel fianco della difesa nerazzurra. Ed è proprio del senegalese la prima occasione della partita ma il suo tiro è alto. Per il Latina la prima occasione verso la porta e di Carletti che di testa manda la palla al lato. poi ci prova Tito dalla lunga distanza ma la palla termina abbondantemente al lato. Finisce qui un deludente primo tempo che ha visto solo tre occasioni verso la porta.

In avvio di secondo tempo ci prova il Latina con Di Livio ma il suo tiro non impensierisce Forte che controlla agevolmente. Poi c’è una girandola dei cambi che vede Gautieri gettare nella mischia Ciancio, De Francesco e Maniero e per il Latina entra Jefferson. Ed è proprio di Maniero la più nitida delle palle goal con il tiro a botta sicura dell’attaccante biancoverde che si stampa sulla traversa. Poco dopo la mezz’ora l’arbitro Scatena si infortuna per un problema al polpaccio e viene sostituito dal quarto uomo Baratta. Il gioco riprende e il Latina sfiora il vantaggio con un gran tiro dalla distanza di Tessiore che per fortuna di Forte termina a lato. Poi alla a tempo quasi scaduto si innesca una rissa: protagonisti sono JeffersonSilvestri, con il difensore biancoverde che riceve una manata dal centravanti brasiliano, sotto gli occhi del signor Baratta che, implacabilmente, estrae il cartellino rosso a entrambi. La rissa prosegue anche all’ingresso degli spogliatoi, con i due calciatori che vengono divisi dai compagni di squadra per evitare il peggio.

Dopo ben 14 minuti di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia. Per l’Avellino un pareggio deludente anche se avvenuto su un campo difficile e contro una squadra in serie positiva. Ora l’Avellino per prendere profitto di questo punto deve vincere sabato pomeriggio al Partenio – Lombardi contro il Catania. L’appuntamento è alle 14,30.

Articolo precedenteFOTO/ I Vigili del Fuoco di Avellino tra vento e neve: interventi in città e sul Laceno
Articolo successivoTurismo culturale 2022 – Numerose le mostre napoletane e sarde
☑ Dal 2011 ho iniziato la mia attività di libero professionista operando principalmente nel campo del visualmaking: fotografia e video. Ma già avevo maturato un'esperienza nel settore, avendo lavorato con le emittenti televisive Irpinia TV e Telenostra che mi hanno fatto da apripista in ambito professionale. ☑ Collaboro oggi con le maggiori testate della provincia di Avellino sia per service fotografici che video. Attualmente lavoro con le testate di Ciriaco, IrpiniaNews, Ottopagine e faccio da service esterno all’emittente Canale 58. ☑ La mia attività fotografica si svolge prevalentemente in ambito sportivo, soprattutto con il calcio. Ho anche un'importante expertise nell'ambito della pallavolo dove sono stato fotografo ufficiale della Sidigas Atripalda che ha vinto una coppa Italia di serie A2. ☑ Svolgo anche servizi fotografici e video da cerimonia ed in generale per eventi: principalmente battesimi, comunioni e feste. ☑ Realizzo fotografia pubblicitaria e video pubblicitari. ☑ Possiedo, infine, esperienze anche in ambito nazionale con il varo della MSC divina a Marsiglia (che ha avuto come testimonial Sofia Loren), il premio Malaparte a Capri. ☑ Sono giornalista pubblicista dal febbraio 2015