L’assessore Fierro: “La separazione secco-umido è la prima risposta”

0
54

Avellino – E’ tutto pronto per il piano provinciale dei rifiuti. E’ stata fissata la data: il 14 ottobre prossimo in tutti i 119 comuni dell’Irpinia saranno tenuti ad attuare la differenziata secco-umido. “La raccolta separata del rifiuto biodegradabile – ha dichiarato l’assessore provinciale all’Ambiente, Bruno Fierro – è il primo passo importante per uscire da un’emergenza che ormai da anni attanaglia la nostra provincia”. In attesa del taglio del nastro, ieri mattina la bozza dell’ordinanza è stata illustrata alle Organizzazioni Sindacali, ai Presidente del Co.Sma.Ri. Av1 e Av2, al Sindaco di Ariano Irpino Domenico Gambacorta e al Vice Sindaco di Avellino Antonio Spina. “Un passaggio necessario vista l’imminente sottoscrizione dell’ordinanza. Abbiamo, infatti, fissato per domani mattina un incontro con la Commissione Ambiente, per rimarcare la volontà di lavorare sinergicamente tra i soggetti concorrenti al decollo del piano, per poi procedere, giovedì alle ore 16 a Palazzo Caracciolo alla sottoscrizione dell’ordinanza, da parte del Presidente Alberta De Simone, alla presenza dei Sindaci dei 119 comuni”. Nella bozza dell’ordinanza, come ha spiegato Fierro “…la Provincia ha competenze e funzioni amministrative concernenti la programmazione e l’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti a livello provinciale, al fine di assicurare la gestione unitaria. Ad oggi, purtroppo, perdura lo stato di emergenza nel settore rifiuti ed era ormai giunto il momento di prendere le redini in mano per uscire dalla fase emergenziale che ormai attanaglia la nostra provincia da anni”. La gestione dei rifiuti, come ha sottolineato l’assessore provinciale all’Ambiente, costituisce un’attività di pubblico interesse e deve essere svolta al fine di assicurare un’elevata protezione dell’ambiente. “Con l’ordinanza che andremo a firmare giovedì, dunque, ci siamo prefissati di raggiungere, ai sensi dell’articolo 24 del Decreto Legislativo n.22 del 1997, il 35% della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani prodotti da collocare in discarica. “La raccolta differenziata – continua Fierro – svolge un ruolo centrale nel sistema di gestione integrata dei rifiuti con conseguente riduzione dei costi di smaltimento, con la trasformazione dei rifiuti in risorsa e con il conferimento in discarica o ad impianti per la produzione di Cdr di una frazione secca residua che non produce cattivi odori, percolato e bio-gas”. Intanto l’Amministrazione, con i programmi già avviati dai Co.Sma.Ri. e con le risorse disponibili, assicurerà la distribuzione di bio-pattumiere a tutte le utenze, la campagna informativa mirata alla sensibilizzazione degli utenti, l’attivazione del call-center informativo e alle azioni di sostegno e le premialità per i Comuni che si distingueranno per la razionalizzazione dei processi di smaltimento dei rifiuti. (Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here