L’Arma festeggia la “Virgo Fidelis” e la “Giornata dell’Orfano”

21 Novembre 2005

L’Arma ha festeggiato oggi la “Virgo Fidelis”, Patrona di tutti i Carabinieri, ed ha commemorato il 64esimo anniversario della “Battaglia di Culqualber” e la “Giornata dell’Orfano”. In città, il Comando Provinciale Carabinieri ha celebrato la ricorrenza alla presenza di Autorità Civili e Militari presso la Chiesa di San Ciro dove è stata celebrata la Santa Messa, da don Sergio Melillo vicario generale della diocesi di Avellino che ha ricordato la figura della Vergine Fedele, e di come “…la sua vita deve essere da esempio nella fedeltà a Dio e al diritto e alla giustizia”, al termine della quale c’è stato un breve discorso commemorativo del Comandante Provinciale, Tenente Colonnello Giovanni Di Blasio. La celebrazione della “Virgo Fidelis” risale all’11 novembre 1949, quando Sua Santità Pio XII proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della sua presentazione al Tempio. Il ricordo della Madonna viene così legato alla “Battaglia di Culqualber”, evento bellico del 21 novembre 1941, che rievoca il sacrificio cruento del primo Battaglione Carabinieri e Zaptiè in Africa Orientale per la difesa del caposaldo di Culqualber: quei caduti sono andati a far parte della folta schiera di Carabinieri che, in pace e in guerra, hanno saputo compiere il loro dovere, fino all’estremo sacrificio, per tener fede al giuramento prestato. Il rito religioso in onore della Patrona dell’Arma è stato preceduto dalla deposizione di una corona d’alloro al Sacrario dei Caduti dell’Arma all’interno del Comando Provinciale dei Carabinieri in Via Roma ad Avellino, alla presenza della Bandiera di Guerra, del Medagliere dell’Arma, nonché di una folta rappresentanza di militari, dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Non sono mancati momenti di commozione quando in onore ai caduti un trombettiere, subito dopo la deposizione della corona, ha suonato il silenzio d’ordinanza.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.