L’Altergon di Morra protagonista nella nuova realtà Technogenetics Holding

L’Altergon di Morra protagonista nella nuova realtà Technogenetics Holding

22 Dicembre 2015

L’azienda farmaceutica Altergon di Morra de Sanctis, in provincia di Avellino, protagonista nell’accordo di collaborazione che ha visto la nascita della Technogenetics Holding.

Apportando il proprio dipartimento diagnostico nella nuova joint venture, l’azienda di Morra diventa così socia di un colosso del settore dell’IVD (In-Vitro Diagnostics) come la KHB.

La nuova realtà, infatti, avrà sede a Milano, con un patrimonio iniziale di 25 milioni di euro (80% KHB e 20% Altergon), capitalizzata con ben 18,8 milioni per l’acquisto della Technogenetics di Lodi (Leader italiano del settore), e riceverà lo spin-off del centro di R&D Diagnostico di Morra de Sanctis e delle realtà/laboratori di Altergon Qingdao ed Altergon Shenzhen (sempre specializzati nella diagnostica), valutati 7,2 milioni.

La KHB si è inoltre impegnata ad investire nella nuova azienda, cioè in Italia, ulteriori 10 milioni di euro nei prossimi 18 mesi.

Il totale dell’operazione è dunque per i cinesi un investimento complessivo di almeno 35 milioni di euro.

Dunque, nessuna dismissione per Altergon  – che resta focalizzata sul suo “core business” della farmaceutica – ma un vero e proprio “jackpot” in quanto diventa socia di un colosso del settore diagnostico che forte della sua presenza e forza sul mercato più importante al mondo (quello cinese) ha trovato nella capacità di gestione e nella ricerca di Altergon il socio con il quale “acquistare” il 100% di una delle realtà storicamente più importanti in Italia per la diagnostica in vitro (Technogenetics ha 40 anni di know-how specifico nella diagnosi per l’infettività ed autoimmunità).


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.