L’acqua è poca, decidi di non sprecarla. L’Ato sensibilizza

0
10

Avellino – L’acqua sta diventando un bene sempre più prezioso, perché, a fronte della crescita del fabbisogno quotidiano si riduce la disponibilità delle nostre fonti: scatta così l’allarme approvvigionamento, che si coniuga con la riduzione degli sprechi e l’Ato Calore Irpino va alla campagna di sensibilizzazione. Questa mattina presso la “Casa della Cultura Victor Hugo” di via Seminario si è, appunto, svolta la conferenza stampa dedicata al risparmio idrico “L’Acqua è poca…decidi di non sprecarla” promossa dall’Autorità d’Ambito Territoriale Calore Irpino. Alla presenza del vice presidente del Cda, avvocato Gaetano Del Vecchio, e delle due responsabili del progetto, la dottoressa Fabrizia Barbarisi e l’ingegnere Domenica Di Matteo è stato presentato il materiale realizzato. Un opuscolo dal titolo “di goccia in goccia”, due calendari, alcuni disegni, un questionario, una traccia di focus group dal titolo “io…esperto di risparmio idrico”, e un concorso a tema dal titolo “Cos’è per me il risparmio idrico”, è questo il materiale didattico che è stato presentato nel corso della conferenza stampa di oggi. Il materiale sarà proposto poi in alcuni istituti pilota di scuole primarie e secondarie di primo grado nelle province di Avellino e Benevento. “L’opuscolo ripercorre diverse questioni legate alle risorse idriche e al risparmio delle3 stesse – ha spiegato Domenica Di Matteo – Il ciclo naturale dell’acqua, il consumo di acqua in Italia sono solo alcuni degli argomenti affrontati che proporremo attraverso lezioni frontali nelle scuole scelte nelle due province. Inoltre abbiamo creato due calendari che sono stati distribuiti all’interno degli istituti scolastici irpini e sanniti ”. “I dati del questionario che andremo a somministrare agli studenti – ha spiegato Fabrizia Barbarisi – saranno analizzati attraverso il supporto di un software statistico, SPSS e verranno poi restituiti ai docenti referenti dei singoli istituti e commentati. La traccia di focus group, che è una tecnica qualitativa di rilevazione dati utilizzata nella ricerca sociale che si basa sulle informazioni che emergono da una discussione di gruppo, nello specifico in questo caso sul tema dell’acqua, sarà utilizzata per creare una viva ed attenta discussione all’interno delle classi e servirà a raccogliere utili informazioni e suggerimenti che verranno direttamente dai protagonisti ai quali è indirizzata la campagna”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here