La suora di Montella amica del Papa sarà santa

0
1914

Una seconda mamma per i seminaristi. Un’amica per padre Jorge Mario Bergoglio. Montella è un paese in festa. Rinomato per le sue castagne, il comune dell’alta Irpinia avrà adesso anche la sua santa. È Suor Maria Bernardetta dell’Immacolata, amica di Papa Francesco.

È ormai vicina la beatificazione della religiosa, all’anagrafe Adele Sesso, nata il 15 ottobre del 1918, morta a Roma nel dicembre del 2001. Lasciò negli anni 40 il paese irpino per intraprendere un lungo cammino di fede tra l’Italia, l’Argentina e gli Stati Uniti. Ieri a Roma, nel corso di una solenne cerimonia nella cattedrale di San Giovanni Laterano, alla presenza di una folta delegazione di Montella, si è conclusa l’istruttoria diocesana sulla vita, la fama di santità e di Serva di Dio .

La religiosa incontra per la prima volta “padre Jorge” in Argentina, nel 1979, quando inizia a prestare servizio nella Casa di esercizi Villa Sant’Ignazio della Compagnia di Gesù, a San Miguel, e Bergoglio è provinciale dei gesuiti. Suor Maria Bernardetta era stata già a lungo in missione in Argentina e negli Stati Uniti. Tra i due si instaura un rapporto di stima, che continua anche quando la religiosa deve tornare in Italia, nel 1986.

Lo stesso papa Francesco ha parlato più volte di suor Maria Bernardetta: incontrando i seminaristi pugliesi, ad esempio, o in occasione della Giornata mondiale per la vita consacrata del 2019. A raccontare quest’amicizia anche il vicegerente della diocesi di Roma, il vescovo Baldo Reina, che ha presieduto il rito di ieri mattina nell’Aula della Conciliazione del Palazzo Lateranense.