La situazione dei diritti tv per vedere il calcio

La situazione dei diritti tv per vedere il calcio

17 Settembre 2021

Chiamatelo pure rompicapo questo valzer dei diritti televisivi. Con la scadenza dei diritti delle ultime tre stagioni calcistiche è esplosa una vera e propria granata nelle mani dei consumatori che non sanno più quali e quanti abbonamenti dover fare per vedere le partite del proprio campionato preferito o della squadra del cuore. Tutta colpa della riassegnazione dei diritti televisivi per i prossimi tre anni e della suddivisione degli stessi in diversi pacchetti.

Diritti televisivi calcio: come si suddivide la torta?

La pretesa di fare un solo abbonamento e di avere tutto è da mettere in soffitta. Da quest’anno abbiamo tanti tasselli di un puzzle e si consiglia vivamente di non comporlo interamente a meno che non si abbiano soldi da spendere.

Chi vuole guardare tutta la Serie A ha come unica opzione Dazn che ha l’esclusiva di 7 match a turno e la co-esclusiva con Sky (per satellite e digitale) e Now per lo streaming sulla diretta di altri 3 match. Spostandoci sulla Serie B, per fortuna, si ha veramente l’imbarazzo della scelta. La seconda serie nazionale è visibile su ben 3 diverse piattaforme: Dazn, Sky/Now ed Helbiz Live. Quest’ultima piattaforma è sbarcata da pochissimo in Italia aggiudicandosi in co-esclusiva i diritti di tutto il campionato cadetto con prezzi particolarmente concorrenziali.

Per quanto riguarda la Serie C si va tra conferme e una mezza novità. Partiamo da quest’ultima che riguarda Sky. Il broadcast del gruppo Comcast aveva iniziato a fine 2020 con la trasmissione delle partite della ex Lega Pro attraverso la formula Pay-per-view con i canali Sky Prima Fila. Ma da questa nuova stagione è ufficiale la notizia che Sky trasmetterà fino a un massimo di 8 partite di Serie C in diretta per ogni turno di campionato. Un passo avanti notevole, un’offerta che sarà inserita per tutti i possessori del pacchetto Sky Calcio, che include la diretta delle 3 partite di Serie A in co-esclusiva, della Serie B, della Premier, della Bundes e della Ligue 1 (per vedere tutta la Champions e l’Europa League servirà il Pacchetto Sky Sport). Andiamo ora con le conferme. La prima è Eleven Sports che da quasi 10 anni ormai è la casa della Serie C. L’altra conferma sono i bookmakers. Per chi non lo sapesse, infatti, alcuni noti brand del panorama delle scommesse come Snai, Sisal e Better offrono un vero e proprio palinsesto di partite di calcio (e non solo) da vedere in diretta streaming. Si tratta di un’offerta aggiuntiva che si lega al panorama delle scommesse live sugli eventi sportivi. Infatti, ad esempio, per vedere sui bookmakers la prossima partita di Serie C dell’Avellino bisogna andare nella sezione delle scommesse live all’orario della partita, cliccare sull’evento calcistico dove sono indicate le due squadre e le quote live per scommettere, entrare nella pagina dedicata e attivare il player.

Ovviamente per usufruire di un servizio di questo tipo (che è totalmente gratuito) è necessario avere un conto gioco aperto sul bookmaker di turno. Di solito l’apertura di un nuovo conto gioco su un operatore di scommesse si associa con l’offerta dei bonus senza deposito per lo sport che sono spesso molto gettonati da coloro che oltre che seguire la partita in diretta vogliono tentare di vincere qualcosa scommettendo su alcuni esiti live.

I diritti-spezzatino della Champions League 

Se con Serie A e Serie B e possibile affidarsi a un solo broadcast per vederne potenzialmente tutti i match, ecco che tutto questo salta per aria quando si parla di diritti televisivi della trasmissione della Champions League. Se si desidera assistere a ogni partita di Champions (opportunità oggettivamente impossibile) sarà necessario fare due abbonamenti. A rompere le uova nel paniere è stato Amazon. Il colosso di Jeff Bezos è entrato ufficialmente nel mercato dello sport in Italia garantendosi i diritti per lo streaming della miglior partita del mercoledì sera di Champions League, da qui alla semifinale di ritorno. Chiaramente il colosso dell’e-commerce e dell’intrattenimento punterà a trasmettere ogni volta il miglior match di una squadra italiana come accaduto in occasione del primo turno della fase a gironi scegliendo di mostrare in diretta esclusiva la partita Inter-Real Madrid. E tutte le altre partite? Sulla diretta delle restanti gare (le 8 del martedì e le 7 del mercoledì) sono due i broadcast di riferimento: Sky (per digitale e satellite) con Now per lo streaming e Infinity+, la piattaforma streaming di casa Mediaset. L’unica partita di Champions che sarà possibile vedere in chiaro sarà la scelta di Canale 5 per il martedì.

Quanto all’Europa League ci sono molti meno paletti visto che sarà trasmessa in co-esclusiva da Sky/Now e Dazn con Tv8 pronta a trasmettere sempre una partite delle due italiane della fase a gironi (o Napoli o Lazio). Per seguire la Conference League, infine, ci saranno ancora una volta Sky/Now e Dazn che opterà per una selezione della migliori partite della competizione; dunque, principalmente i match di Roma, Tottenham e Rennes.