La Regione Campania istituisce il Parco del Fenestrelle

0
1168

“Con la delibera di giunta regionale della Campania approvata nell’ultima seduta si chiude l’iter per l’istituzione del Parco Urbano Intercomunale di interesse regionale del Fenestrelle il cui perimetro interessa i Comuni di Avellino, Atripalda, Monteforte Irpino e Mercogliano. Arriva a completamento un lungo iter che ha visto insieme la filiera istituzionale che va dai Comuni alla Regione Campania. Ho avuto modo di affiancare in questo percorso il vice presidente della giunta regionale, Fulvio Bonavitacola, che ringrazio per l’abnegazione con cui, su mia sollecitazione, ha seguito la vicenda che oggi arriva ad un importante momento di definizione, quello di istituzione ufficiale e formale del parco”. Lo dichiara il consigliere regionale Maurizio Petracca, Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania.

“La notizia – aggiunge Petracca – arriva proprio in concomitanza con la celebrazione della Giornata Europea dei Parchi, una felice coincidenza che sarà senza dubbio di buon auspicio per il decollo del Parco del Fenestrelle. La sua istituzione sarà, se ben interpretata dalle amministrazioni locali, uno strumento utilissimo per lo sviluppo di un’area molto importante, quella che unisce il capoluogo ai comuni contermini, un unicum territoriale su cui bisogna sempre più investire”.

“In questi anni – così conclude Maurizio Petracca – la Regione Campania ha davvero creduto in questo progetto rispetto al quale ha profuso molte energie. Abbiamo tenuto nel corso dell’iter per l’istituzione numerosi tavoli per dirimere tutti gli aspetti amministrativi e burocratici che si sono via via presentati. La capacità delle amministrazioni per il prossimo futuro si misurerà proprio sul sapere utilizzare questo strumento in termini di sviluppo e di salvaguardia dell’ambiente. Sono questi i temi cruciali che attendono la città di Avellino. Con l’istituzione del Parco la Regione Campania, e di questo ne vado fiero, conferma attenzione per il capoluogo irpino e per i nostri territori”.

Parco del Fenestrelle, Nargi: «Dopo due anni, finalmente c’è l’ok della Regione al nostro progetto»

«Apprendo con grande soddisfazione dell’istituzione, da parte della giunta regionale della Campania, del Parco intercomunale del Fenestrelle, progetto promosso e realizzato dal Comune di Avellino, sotto la nostra Amministrazione. Ci sono voluti oltre due anni per ottenere il via libera da Palazzo Santa Lucia, ma meglio tardi che mai». E’ quanto dichiara la candidata a sindaco della coalizione civica composta dalle liste “Siamo Avellino”, “Davvero” e “Viva la Libertà”, Laura Nargi, rispetto alla fumata bianca arrivata nella serata di ieri.

«Durante la scorsa Amministrazione – ricorda Nargi – il Comune di Avellino, quale ente capofila, ha sottoscritto un apposito protocollo di intesa con Atripalda, Mercogliano e Monteforte, al termine di un ragionamento avviato l’11 giugno del 2021. Ha quindi redatto il progetto e l’ha approvato in Consiglio comunale lo scorso 24 gennaio 2022, così come hanno fatto anche Atripalda, Mercogliano e Monteforte. Infine, il 10 febbraio 2022, ha siglato l’atto associativo per la fase istitutiva ed inviato le carte in Regione per l’istituzione del Parco. Da allora – sottolinea Nargi – siamo rimasti in trepidante attesa, sollecitando un giorno sì e l’altro pure l’esecutivo di Palazzo Santa Lucia. Oggi, possiamo finalmente dire di aver raccolto i frutti del nostro impegno».

IL PROGETTO

Un lavoro concreto, quello promosso dal capoluogo, messo nero su bianco dagli uffici del settore Urbanistica del Comune, sotto l’egida dell’ex assessore all’Urbanistica, Emma Buondonno. In particolare, il progetto realizzato da Avellino, Atripalda, Mercogliano e Monteforte ha previsto azioni di mappatura di tutto ciò che è stato pianificato sull’area ricadente nei 4 Comuni, progetti di risanamento ambientale e bonifica delle aree, messa in sicurezza degli argini con interventi di ingegneria naturalistica, valorizzazione ecologica della zona umida, monitoraggio ambientale dell’are-parco nelle sue diverse componenti ambientali, valorizzazione delle attività agricole presenti e recupero dei collegamenti urbani, extraurbani e interpoderali con l’area urbana.

Un progetto di grande respiro che – si legge nelle carte del Comune – «prevede la realizzazione di sentieri pedonali e ciclabili nel Parco, interconnessi a quelli previsti o già realizzati nei Comuni, la valorizzazione delle emergenze monumentali architettoniche e archeologiche, la promozione di interventi di rigenerazione urbana per una rifunzionalizzazione di vecchi immobili da destinare a nuove funzioni, la riqualificazione e la valorizzazione delle risorse naturali e paesaggistiche del fondovalle del torrente Fenestrelle e la promozione di una campagna di sensibilizzazione e comunicazione ambientale nelle scuole per la promozione e valorizzazione del “Parco urbano intercomunale del Fenestrelle».

Interventi puntuali possibili, insomma, con allegata la valutazione dei costi e un piano economico e finanziario per la gestione. Tra questi, la realizzazione di «Sentieri Tematici, Aree Ludico-Didattiche-Sportive, Punti informativi, Biblioteche e Centri visitatori, Musei e sale mostre, un Osservatorio astronomico e naturale, Aree Pic-nic, Punti Ristoro e di sosta».

«Con l’ok della Regione, possiamo passare finalmente alla fase attuativa per la realizzazione di un progetto di straordinaria importanza, di cui si parla da decenni ad Avellino. Noi l’abbiamo realizzato – rivendica la candidata a sindaco Nargi – con caparbietà e grande visione amministrativa. Questo risultato testimonia la nostra attenzione al tema ambientale, con i fatti e non con le mere enunciazioni di principio che ascoltiamo in questi giorni da alcuni dei miei competitors che, probabilmente, non erano nemmeno a conoscenza di questo imponente lavoro».

Parco del Fenestrelle: una conquista dopo anni di lavoro del Movimento Cinque Stelle al Comune di Avellino e alla Regione.

Il Movimento Cinque Stelle si batte da anni per l’istituzione del parco urbano di interesse regionale del Fenestrelle ad Avellino. Sia con iniziative del consigliere regionale Vincenzo Ciampi, sia del consigliere comunale Ferdinando Picariello.

Già la precedente giunta comunale guidata da Ciampi con l’assessore dell’epoca Rita Sciscio aveva avviato numerosi incontri con stakeholders – nel solco dell’urbanistica partecipata – e con le amministrazioni comunali di Monteforte e Atripalda. In quelle occasioni abbiamo anche individuato fonti di finanziamento per il risanamento del corso d’acqua e delle aree circostanti.

Un progetto perseguito pervicacemente e stabilmente inserito nei programmi elettorali del M5S fin dal 2018.

La notizia che è stata avviata l’istituzione del Parco su proposta del vicepresidente Bonavitacola, ci rende soddisfatti del lavoro compiuto fino a oggi.

Oggi, giornata Europea dei Parchi,  alle 18  torniamo a parlare di Parco del Fenestrelle, in un’iniziativa dei candidati al consiglio comunale di Avellino Ciani e  Picariello che si terrà a via Zigarelli e proseguirà con una passeggiata a Parco Santo Spirito. Un’occasione in cui ribadiremo il nostro impegno per il parco urbano con l’intervento del candidato sindaco Antonio Gengaro.