La prevenzione degli infortuni sul lavoro entra nelle scuole

0
979

Ieri mattina, infatti, presso l’Istituto “Guido Dorso”, ha preso avvio il ciclo di incontri, previsti nell’ambito della cornice dell’Osservatorio Provinciale – istituito ai sensi del Protocollo per il “Rafforzamento della sicurezza sui luoghi di lavoro” a suo tempo sottoscritto – a cura del gruppo di lavoro dedicato all’attività di formazione ed informazione destinata agli studenti delle classi quarte e quinte degli istituti della provincia, individuati sulla scorta di una prima indicazione dell’Ufficio scolastico.

Si tratta di un’iniziativa lanciata dalla Prefettura per la sensibilizzazione dei giovani sul tema della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, con lo scopo di diffondere ad ampio raggio la cultura su questa tematica e sulle best practices da seguire.

L’attività, che punta sul fattore prevenzione, si caratterizza per moduli formativi, con approccio pragmatico e interattivo, al fine di focalizzare meglio l’attenzione della platea scolastica, secondo un calendario che prevede fino a maggio, incontri presso gli istituti di Lioni, Vallata, Mirabella Eclano ed Avellino.

Gli appuntamenti con gli studenti prevedono l’impegno di un pool costituito dai rappresentanti provinciali di ASL, UNAIL, INPS, ITL e delle Organizzazioni sindacali, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza delle nuove generazioni, che a breve si affacceranno al mondo del lavoro, sulla indispensabilità delle misure precauzionali e dei comportamenti più adeguati per lavorare in sicurezza, sui rischi collegati alle attività lavorative, sulle categorie di infortuni e sulle malattie professionali, ma anche sulla disciplina dei rapporti di lavoro e sulla previdenza obbligatoria e complementare, nonché sulla contrattazione collettiva, per accompagnare la conoscenza di diritti e doveri.

Con l’avvio del nuovo anno scolastico, l’Ufficio Provinciale procederà, poi, a coinvolgere gli istituti di tutto il territorio, ed in particolare quelli professionali, in modo da consentire la fruizione di questa attività da parte della più ampia platea possibile.

Questa iniziativa si affianca alle altre due attività che l’Osservatorio Provinciale sta sviluppando per rafforzare, nel solco dei principi enucleati nel predetto Protocollo, tutte quelle misure mirate ad innalzare il livello di attenzione, e che si muovono lungo le seguenti direttrici: potenziamento dei controlli e della vigilanza sulle aziende e formazione e sensibilizzazione rivolta sia ai datori di lavoro che a lavoratori.

Il Prefetto di Avellino, Paola Spena, al riguardo sottolinea “l’impegno della Prefettura nel raccordare e valorizzare le competenze di tutti gli attori territoriali coinvolti su questo tema urgente e doloroso, che hanno risposto con grande sforzo e professionalità, nell’obiettivo comune di contribuire ad accrescere la cultura della prevenzione attraverso la pratica concreta della sicurezza quotidiana in tutti gli ambienti di lavoro”.