La Mura: “Scongiurare sblocco dei licenziamenti, assurda la scelta del Governo”

La Mura: “Scongiurare sblocco dei licenziamenti, assurda la scelta del Governo”

26 Maggio 2021

La nota della senatrice Virginia La Mura (Gruppo misto) su sblocco licenziamenti dal 30 giugno:


“In pieno stato di emergenza il governo decide di eliminare il blocco dei licenziamenti. Dal 30 giugno quindi le imprese avranno carta bianca, un’assurdità che ricadrà sulle spalle dei lavoratori, sopratutto quelli contrattualmente più deboli e che creerà una macelleria sociale di cui nessuno, oggi più che mai, ha bisogno”. A dirlo è la Senatrice del Gruppo misto Virginia La Mura in una nota.  “Il governo decide di allinearsi alle richieste pressanti di Confindustria e lo fa consapevole delle conseguenze drammatiche che quest’azione produrrà nel nostro Paese. Voltare così le spalle ai lavoratori è profondamente ingiusto. Il picco della crisi economica scaturita dalla pandemia è ancora lontano e servono tutele che consentano alle aziende di andare avanti e allo stesso tempo impediscano di licenziare, perché tutti sappiamo che troppo spesso quando si devono fare dei tagli i primi ad esser fatti fuori sono proprio i lavoratori. Scaricare su di loro il prezzo della crisi è inammissibile – Conclude La Mura  –  c’è assolutamente bisogno che il blocco dei licenziamenti sia prorogato oltre il 30 giugno”.