“La Costituzione della storia del Popolo Italiano”: il libro di Grossi e Correa

0
98

Esce oggi ufficialmente il libro “La Costituzione della STORIA del Popolo Italiano”, libro scritto a quattro mani da Marco Grossi e Iacopo Correa, entrambi laureati in Giurisprudenza e con la comune passione per il Diritto Pubblico ed Amministrativo.

Il libro è  impreziosito dalla prefazione del Professore Mario Panebianco, docente universitario e titolare della cattedra di Diritto Costituzionale presso l’Università degli Studi di Salerno. Pubblicato dalla casa editrice “Il Saggio”diretta dal Cavaliere Giuseppe Barra e che vede come referente irpina la Sociologa e poetessa Maria Ronca.

“Con questo breve scritto abbiamo voluto rendere omaggio alla nostra bellissima Costituzione, la quale resta la Legge fondamentale della Repubblica italiana, e costituisce ancora un testo di straordinaria attualità. A settanta anni dalla sua entrata in vigore rappresenta ancora un punto di riferimento forte non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti i cittadini della nostra amata patria, perché essa venne pensata come “la casa di tutti”, come un testo che avrebbe dovuto unire l’intero paese dopo le macerie del secondo conflitto mondiale. La Costituzione, possiamo liberamene affermare, è ancora un valido baluardo che ci difende contro tutti quei tentativi volti ad affermare la logica del profitto e dunque del più forte, contrapponendo ai principi del capitalismo finanziario, fondati appunto sul profitto e sul successo personale, i principi di solidarietà, uguaglianza, di libertà, di democrazia, ponendo come valore assoluto e inviolabile il rispetto della dignità umana. La Costituzione del 1948 per i diritti e le libertà fondamentali che garantisce, riconosce e tutela, per le idee che esprime e per la precisione terminologica della sua forma, rimane anche oggi la Costituzione più bella del mondo” è quanto dichiarato dai due autori Grossi e Correa.

Il libro sarà presentato dal Giornalista Remo D’Acierno venerdì 1 dicembre alle ore 17:30, presso il Circolo della Stampa di Avellino, oltre agli autori saranno presenti numerosi e autorevoli relatori.