La corsa dell’Avellino si ferma in semifinale: la finale sarà Vicenza – Carrarese

0
3043
(foto social lega pro)

Il Vicenza piega l’Avellino per 2 a 1 e si qualifica per la finale play – off per la serie B. La squadra di Vecchi dopo il pareggio per 0 a 0 nella gara di andata vince la gara in casa accompagnata dai suoi sostenitori. A segno per la squadra bianco rossa Della Morte e Costa, all’Avellino a nulla serve il goal di Patierno su calcio di rigore e l’assalto finale dei biancoverdi.

Una gara che ha visto la squadra di casa partire bene soprattutto nei primi 15 minuti concretizzando grazie ad un azione personale di Della Morte che semina il panico nella difesa biancoverde e mette la palla in rete. L’Avellino tenta una reazione ma gli attaccanti sono troppo inprecisi e non riescono ad impensierire la retroguardia vicentina.

Nel secondo tempo l’Avellino parte bene ed è determinato a cercare la via della rete che porterebbe la gara ai supplementari ma il portiere dei biancorossi è in una serata di grazia e salva il risultato in un paio di occasioni. E come un fulmine a ciel sereno arriva il raddoppio di Costa che sugli sviluppi di un calcio d’angolo gonfia la rete con Ghidotti incolpevole. Siamo 2 a 0 e i giochi sembrano fatti ma la partita ha un colpo di scena: Frascatore viene atterrato da Ronaldo in area, l’arbitro assegna la massima punizione all’Avellino. Sul dischetto si presenta Patierno che insacca all’angolino. I lupi accorciano le distanze, nel tentativo di riprendere subito il gioco Golemic rifila un calcio a Palmiero e Crezzini sventola il rosso. La superiorità numerica dura poco perché Armellino, già ammonito, si becca il secondo giallo per una sbracciata ai danni di Costa. L’Avellino tenta il tutto per tutto ma si trova di fronte un super Confente e l’arbitro dopo 7 minuti di recupero fischia la fine.

L’Avellino esce a testa alta dalla post season mangiandosi le mani per una gara di andata in cui non è stata capace di concretizzare le diverse palle goal avute. Ora si aprono le riflessioni in casa Avellino ma l’anno prossimo sarà ancora lega pro.

Articolo precedenteBonavitacola domani a Sperone per sostenere Lello Topo alle Europee
Articolo successivoCerimonia di consegna della Coppa alla Vis Mediterranea promossa in B
Mario DArgenio
☑ Dal 2011 ho iniziato la mia attività di libero professionista operando principalmente nel campo del visualmaking: fotografia e video. Ma già avevo maturato un'esperienza nel settore, avendo lavorato con le emittenti televisive Irpinia TV e Telenostra che mi hanno fatto da apripista in ambito professionale. ☑ Collaboro oggi con le maggiori testate della provincia di Avellino sia per service fotografici che video. Attualmente lavoro con le testate di Ciriaco, IrpiniaNews, Ottopagine e faccio da service esterno all’emittente Canale 58. ☑ La mia attività fotografica si svolge prevalentemente in ambito sportivo, soprattutto con il calcio. Ho anche un'importante expertise nell'ambito della pallavolo dove sono stato fotografo ufficiale della Sidigas Atripalda che ha vinto una coppa Italia di serie A2. ☑ Svolgo anche servizi fotografici e video da cerimonia ed in generale per eventi: principalmente battesimi, comunioni e feste. ☑ Realizzo fotografia pubblicitaria e video pubblicitari. ☑ Possiedo, infine, esperienze anche in ambito nazionale con il varo della MSC divina a Marsiglia (che ha avuto come testimonial Sofia Loren), il premio Malaparte a Capri. ☑ Sono giornalista pubblicista dal febbraio 2015