La carica dei 400, tanti gli steward impegnati tra Napoli e Avellino

0
3

In occasione delle prossime gare interne dell’Avellino faranno il loro debutto gli Steward formati dalla società Cesvitec. Il corso si è, infatti, concluso in questa settimana formando nuove figure adeguate alle nuove indicazioni di legge in tema di sicurezza che saranno operative già dal primo marzo in vista della sfida contro l’Ascoli. Domani alle ore 12 nella sala consiglio della Camera di Commercio di Napoli, si terrà la conferenza stampa di presentazione dei primi risultati della fase pilota (20 gennaio / 28 febbraio). La carica dei 400 sono tanti gli steward che debutteranno al San Paolo di Napoli ed al Partenio di Avellino. Hanno partecipato ai 24 corsi attivati dal Cesvitec (Azienda speciale della Camera di Commercio di Napoli); coloro, che hanno completato la parte teorica, parteciperanno, infatti, da marzo in poi alle attività di esercitazione ed aggiornamento negli impianti sportivi per concludere l’intero percorso formativo. Tra le materie di studio compiti e organizzazione degli steward, contrasto della violenza negli stadi, ruolo e compiti del Gruppo operativo sicurezza, struttura e regolamento d’uso dello stadio, piano per la sicurezza dell’impianto, lingua inglese per gli spettatori internazionali, antincendio e pronto intervento sanitario, gestione delle masse, relazioni e comportamenti delle tifoserie, assistenza a persone diversamente abili, gestione delle emergenze. I corsi per steward, coordinatori di settore, responsabili di funzione per un totale di 432 persone sono stati realizzati a Napoli e ad Avellino dal Centro per lo sviluppo tecnologico delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno. Gli insegnanti, qualificati dall’Osservatorio Nazionale, provengono dalla Questura, dal mondo della sanità, sono consulenti del Coni, esperti di normativa, di sicurezza e di psicologia sociale, espressioni di altre strutture ed enti con l’obiettivo di soddisfare la richiesta di dotazione necessaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here