Karate – Colella conquista il bronzo ai campionati italiani

0
6

Domenica 3 Febbraio 2008 presso il Palasport del Centro Olimpico Federale FIJLKAM-CONI del Lido di Ostia (Roma), si è conclusa la finale nazionale Maschile e Femminile del 14° Campionato Italiano di Karate classe esordienti specialità Kumite (combattimento). Tutti gli Esordienti Italiani, ovvero gli atleti nati negli anni 1994 e 1993 che rispettivamente si sono qualificati per la Finale Nazionale nelle 20 regioni italiane, si sono radunati per contendersi i tredici titoli di campione d’Italia in palio, otto maschili e cinque femminili. In rappresentanza di tutto il movimento Nazionale del Karate Coni, in questa occasione hanno partecipato 384 atleti divisi in 222 Maschi e 162 Femmine, tutti presentati in gara dalle Società Italiane, che sono state 128 nel Maschile e 104 nel Femminile. La nostra provincia, che nel karate nazionale Coni (Fijlkam) è rappresentata dalla Fotino Academy by Shizoku Karate, in occasione dell’importantissimo appuntamento, ha presentato in gara ben 5 atleti, 3 nei Maschili: Luca Colella De Santis 60 kg (Avellino); Cosimo Sandullo 60 kg (Mercogliano);Andrea Todaro 55 kg (Contrada); e 2 nei Femminili: Martina Urciuolo 65 kg (Pietrastornina); Anna Marrone 65 kg (Capriglia Irpina). La rappresentativa è stata guidata direttamente dal maestro Emilio Fotino ed era composta da atleti provenienti da tutta la provincia, in rappresentanza di tutto il territorio. La “FOTINO ACADEMY by Shizoku Karate Avellino since 1970” si è piazzata al 14 Posto su 128 Società nel Maschile ed al 39° Posto su 104 Società nel Femminile. In totale gli atleti della Campania hanno conquistato davvero tante Medaglie, e questo è a significare ancor più la difficoltà accessoria delle società campane che già nella fase eliminatoria regionale si scontrano con i ‘titani’ del Karate Italiano, così a volte da noi, restano a casa anche atleti di elevatissimo valore. Ritornando agli atleti avellinesi, tutti e cinque, nessuno escluso, hanno affrontato la gara con la dovuta determinazione e caparbietà. Quattro dei nostri, purtroppo sono stati costretti a fermarsi ai piedi del Podio iridato in incontri che sono finiti con uno svantaggio davvero al filo di lana, segno questo di un grande equilibrio fra i contendenti. Difficili le interpretazioni e le valutazioni anche per i giudici; comunque tranne pochissime eccezioni, tutti i più forti sono arrivati al podio. Alla fine, il Podio che i nostri cinque samurai consegnano alla città è un bronzo: Luca Colella De Santis , atleta della categoria 60 kg. (38 gli atleti in gara in questa categoria che si conferma ancora la più numerosa e difficile tra tutte le maschili) e che anche quest’anno risale sullo stesso gradino già calcato nell’anno trascorso, il 2007, e siamo certi che difficilmente in futuro scenderà dal podio nazionale. Infatti, Luca si conferma, e la medaglia conquistata nel 2007 dove era solo alla sua prima esperienza con quella 2008 ci dice “non fu un caso”. Luca, con una grande prestazione si è subito liberato al 1° incontro del temuto Campione Siciliano dell’A.S.D. Rembukan Krt Villasmundo, Latina Marco, che viene distrutto psicologicamente da una stupenda tecnica di calcio circolare tirata d’incontro da Luca appena al 3° secondo, ammonita dai giudici per eccessivo contatto, il proseguio dell’incontro consegna a Luca tre punti splendidamente gestiti fino allo scadere del tempo, risultato tre a zero. Si passa al 2° incontro e qui Luca supera se stesso il risultato è tennistico sei a zero a sfavore di Davide Claretti , il Campione lombardo dell’A.S.D. Karate Genocchio (del M° Franco Genocchio Allenatore della Nazionale Italiana) che non può che piegarsi alla netta superiorità dell’avellinese. Si passa al 3° incontro dove Luca ha, attacco dopo attacco, demolito la difesa dell’ostico siciliano Orvieto Alessandro dell’Associazione Centro Arti Marziali, vincendo l’incontro per giudizio arbitrale. Arriviamo così al 4° incontro, l’incontro di “Semifinale” e Luca trova di fronte il Campione Italiano 2007, il piemontese Di Muro Andrea del Centro Ginnastico Torino, Andrea è atleta forte e determinato ma Luca ribatte colpo a colpo dominandolo sempre. Finisce in pareggio ed alla fine decidono gli arbitri che escludono Luca da una Finale ampiamente meritata, purtroppo di più ha potuto il blasone dell’avversario. Alla fine di tale grintosa spettacolare scalata l’avellinese Luca Colella si è aggiudicato il terzo posto a pieno titolo, battendo nei turni di ripescaggio con una meravigliosa tecnica di gamba ed un secco tre a zero, l’abruzzese Blasioli Stefano del C.S.K.S. Club Lanciano (del M° Piero Antonacci, già Capo degli Arbitri Italiani). Per scaramanzia adesso ripetiamo quanto già dicemmo nel 2007 … “siamo sicuri che il nostro Luca si rimboccherà le maniche e guarderà subito al futuro, puntando al suo prossimo podio nazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here