Irpinia, ennesima doccia fredda: la Fca sospende l’attività lavorativa di Pratola Serra

Irpinia, ennesima doccia fredda: la Fca sospende l’attività lavorativa di Pratola Serra

15 Maggio 2020

Arriva un’altra doccia fredda per la provincia di Avellino. Con una lettera a firma della direzione, la Fca ha comunicato ai sindacati che si “potrà procedere alle sospensioni dell’attività lavorativa, a partire dal 18 maggio e nell’intero periodo che sarà previsto nell’annunciato imminente decreto legge di aggiornamento e sviluppo anche delle misure previste dal decreto legge n.18 del 17 marzo 2020 in relazione all’emergenza Covid-19, del personale dello stabilimento di Pratola Serra con richiesta di intervento del trattamento di integrazione salariale in oggetto a favore dei lavoratori sospesi”.

“La causa di tali sospensioni è la necessità di fronteggiare gli effetti della complessiva situazione determinatasi a seguito dell’emergenza Covid-19 e della correlata temporanea notevole riduzione della domanda di mercato.
Nel suddetto periodo potranno essere interessati alle sospensioni i 1.790 lavoratori (1.596 operai e 194 impiegati/quadri) dello stabilimento di Pratola Serra”.

“Nel periodo sopra indicato può essere comandato al lavoro il personale necessario in relazione alle esigenze tecniche, organizzative e produttive aziendali anche connesse alla situazione emergenziale in atto nonché alla salvaguardia degli impianti; tale personale riceve da parte aziendale comunicazione individuale.
Per quanto possa occorrere, Vi manifestiamo la disponibilità aziendale a effettuare un esame congiunto in riferimento a quanto oggetto della presente comunicazione il giorno 18 maggio 2020 alle ore 12:00 presso lo stabilimento di Pratola Serra di FCA Italy S.p.A.”.