Irisbus, Del Rosso (KLI) avvisa: “Si chiude in un mese altrimenti…”

0
3

Roma – Il numero uno della King Long Italia Stefano Del Rosso ha chiesto che la firma dell’accordo definitivo tra la KLI e la Breda Menarinibus, con conseguente costituzione della nuova società Industria Italiana Autobus (IIA), avvenga entro il 15 luglio, così da poter dare concreta operatività sin da subito alla sede di Bologna della newco. Dovesse essere rispettato questo crono programma, il processo prevederà la (ri)partenza della produzione di autobus all’ex Irisbus dal prossimo 2 gennaio 2015. Questo in sostanza è quanto emerso dal tavolo che si è tenuto stamane al Mise a Roma dove i dirigenti del dicastero di via Molise hanno incontrato le parti sociali e datoriali del costituendo gruppo che comporrà il Polo unico dei trasporti in Italia.

LA NUOVA SOCIETA’ – La newco che andrà a formarsi avrà un capitale di 17 milioni di euro interamente versato e un patrimonio di 38 milioni di euro. Come già emerso nell’ultimo summit nella capitale, l’80% delle quote della IIA saranno in capo alla King Long Italia (51% alla famiglia Vinella e 49% ai Del Rosso) mentre il restante 20% andrà a Finmeccanica che sarà anche garante per quanto riguarda la partecipazione della newco ai bandi e gare. Resta tuttavia aperta all’ingresso di nuovi soci.

IL PIANO – Nel particolare, nel corso della riunione odierna è stato presentato un piano industriale di 3 anni che prevede investimenti per 100 milioni di euro. A Flumeri si partirà con la produzione dei ‘pollicini’, piccoli autobus di circa 6 metri destinati a servire i centri storici delle città italiane. Successivamente si passerà alla produzione di autobus a motore anteriore, quindi revamping e manutenzione.

Secondo il piano lo stabilimento di Flumeri si specializzerà nella produzione di veicoli con motore anteriore. Inoltre, sarà il centro nel quale saranno effettuate tutte le attività propedeutiche alla messa in strada del segmento turistico e regionale a marchio King Long (customizzazioni finali e PDI) e, infine, nello stesso saranno effettuate le grandi revisioni ed il revamping (anche necessarie al mercato dell’usato). Flumeri si candida ad essere centro di eccellenza delle attività di manutenzione straordinaria e revisione (revamping) non solo per i brand di proprietà della IIA.

(Antonio Pirolo – @antopirolo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here