Incidenti a catena sull’A16, ferito un 40enne di Potenza

12 Dicembre 2005

All’altezza del comune di Lacedonia, sulla Napoli-Bari, si è verificato un incidente stradale con il coinvolgimento di tre veicoli. Erano le 9.15 quando un 50enne di Pusano, in provincia di Taranto, ha improvvisamente perso il controllo della sua Mercedes E300, nei pressi della Rocchetta Sant’Antonio al chilometro 115+800, finendo contro il guard-rail, ma fortunatamente non riportando ferite. Nel frattempo un camionista di Cerignola, che aveva assistito al sinistro, ha deciso di fermarsi per prestare soccorso al 50enne. Purtroppo, forse anche a causa della poca visibilità e dell’alta velocità, un’Alfa 156 guidata da un 40enne di Venosa, in provincia di Potenza, anch’essa diretta a Napoli, si è schiantata contro il furgonato incastrandosi sotto il paraurti. Immediatamente è stato lanciato l’S.O.S.: sull’A16 si sono portati i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Bisaccia, gli Agenti della Polstrada ed i volontari del “118”. I caschi rossi hanno dovuto utilizzare la fiamma ossidrica per liberare dalla lamiere contorte dell’Alfa 156 il 40enne. Dopo le prime cure del caso, l’uomo è stato trasportato in ospedale dove i medici, a conclusione degli accertamenti, hanno giudicato gravi le ferite riportate: un quadro clinico preoccupante ma il conducente non correrebbe pericolo di vita. Intanto il tratto autostradale interessato dal sinistro è stato interdetto alla circolazione non solo per facilitare l’arrivo dei soccorritori ma anche per liberare la carreggiata dai tre veicoli incidentati.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.