“In città mancano i servizi e si pensa all’enjoy city”. Preziosi boccia i primi mesi di Festa

“In città mancano i servizi e si pensa all’enjoy city”. Preziosi boccia i primi mesi di Festa

4 Dicembre 2019

Renato Spiniello – “Ad Avellino mancano i servizi, a partire dal terminal bus, dalla mancanza di cablatura e del wi-fi libero, e si pensa al divertimento e all’enjoy city”.

Il consigliere comunale d’opposizione, capogruppo de “La Svolta”, Dino Preziosi, torna alla carica e boccia senza appello i primi mesi di amministrazione targata Gianluca Festa e, supportato dalle ex candidate, l’avvocato Giulia Galdenzi e l’architetto Chiara Rossani, in conferenza stampa a Palazzo di Città, elenca le mancanze su ambiente, politiche sociali e servizi alla persona.

“Occorreva – ragiona l’ex manager di Air – una città proiettata verso i prossimi 40 anni, una smart city per intenderci, e invece pensiamo solo al divertimento, che è anche giusto, ma quello che noto è un vuoto amministrativo che mi preoccupa, perché la città non è armonizzata.

Siamo agli ultimi posti nelle classifiche per vivibilità, mobilità e qualità della vita – sottolinea ancora Preziosi – I nostri negozi chiudono e le attività artigianali sono ridotte all’osso. L’unica cosa che appare in continua crescita sono le associazioni, come distribuzione di posti di potere, mentre l’amministrazione dovrebbe dialogare solo con quelle iscritte all’albo regionale”.