Impianto di Compostaggio a Chianche, incontro con Primavera Irpinia

0
24

Danni ambientali e logistici di cui non si è tenuto conto. Sono questi i fattori critici relativi alla installazione di un impianto di compostaggio nel comune di Chianche.

Di questi delicati temi si discuterà domani pomeriggio, alle 18:00,  presso la Sala Consiliare del comune di Altavilla nell’incontro tematico organizzato da Sabino Morano e Primavera Irpinia. Vista la presenza di Anna Russo, amministratore comunale di Giugliano ci si soffermerà anche sulla situazione in cui verso lo stir di Giugliano in provincia di Napoli. Da Gabriele Di Marzio, in rappresentanza della Base 2.0, sarà presentato un caso simile a quello di Chianche che investe il comune di Ponte in provincia di Benevento.

Tre questioni che dovranno essere affrontate in tre diverse province della Regione Campania.

Riguardo la questione irpina Sabino Morano e il sindaco di Altavilla Mario Vanni già prefigurano l’inadeguatezza di Chianche ad accogliere un impianto del genere e preannunciano il sovraffollamento delle arterie stradali dell’intera valle del Greco di Tufo dovuta al continuo passaggio di camion su strade intercomunali non abbastanza larghe.

E non sono soli nell’ invocare maggiore programmazione e nell’indicare altre ipotesi di sviluppo e produzione. I sindaci della Valle del Sabato  (Petruro Irpino, Tufo, Santa Paolina, Altavilla Irpina, Montefusco e Ceppaloni) hanno già deciso di impugnare la decisione della Regione Campania ad accogliere la proposta del primo cittadino di Chianche, Carlo Grillo, di realizzare l’impianto di biodigestione organica di riciclaggio dell’umido nella patria del vino Docg fiore all’occhiello della produzione irpina.

E anche la politica si mobilita. Ad Altavilla Irpinia, domani, insieme a Sabino Morano e al sindaco Mario Vanni si ritroverannori numerosi esponenti del centrodestra campano tra i quali  Corrado Cecere, Lazzaro Iandolo, Rino Mastrogiacomo, Ettore de Conciliis, Francesco D’Ercole e Giuseppe Gargani. Modera l’incontro il giornalista Erminio Merola.

L’appuntamento è sabato