Imperversavano da mesi in Irpinia, presa banda di pregiudicati bulgari e italiani 

Imperversavano da mesi in Irpinia, presa banda di pregiudicati bulgari e italiani 

23 Dicembre 2015

I militari del Comando Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano ed in particolare della Stazione di Frigento, hanno individuato, identificato e deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, cinque persone ritenute responsabili dei reati di furto aggravato, estorsione e danneggiamento in concorso.

In particolare, si accertava compiutamente, mediante prolungate indagini di tipo tradizionale e successivi accertamenti di natura tecnica, che il sodalizio criminoso – composto da tre bulgari di etnia rom, tutti censurati e di età compresa tra i 26 ed i 35 anni, con la complicità di due pregiudicati italiani del posto, di anni 35 e 31 – aveva perpetrato:

– un furto di gasolio presso la scuola elementare di Frigento nell’agosto di quest’anno;

– un furto di gasolio e altro materiale edile presso cantiere di Frigento nel mese di settembre 2015;

– un danneggiamento di due escavatori con successivo furto di gasolio presso altro cantiere, sempre nel mese di settembre 2015;

– un furto di piante di olivo e danneggiamento di altre avvenuto in settembre;

– un furto di mobilio ed effetti personali in abitazione di Frigento del corrente mese;

– un’estorsione compiuta sempre nel mese di dicembre 2015 in danno di persona del luogo che, mediante minacce, fu obbligata a cedere la somma di 200 euro.

Proseguono le indagini tese all’individuazione di altri componenti del sodalizio nonché all’accertamento di eventuali ulteriori episodi delinquenziali commessi.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.