Il sindaco Giordano indagato dall’Antimafia

0
3151

Il primo cittadino di Monteforte Irpino e fino a qualche giorno fa vicepresidente in quota PD della Provincia di Avellino Costantino Giordano e’ iscritto nel registro degli indagati della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli per la grave ipotesi di reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso in concorso con altri soggetti (non precisati nel corso dell’udienza) che vede come parte offesa il suo ex socio Gennaro Pascale.

E’ quanto comunicato poco fa dal pm antimafia Simona Rossi a margine dell’udienza, la prima celebrata ad Avellino, del processo a presunti boss e affiliati del Nuovo Clan Partenio. La circostanza rappresentata dalla Procura Antimafia dopo che nella precedente udienza proprio lo stesso magistrato si era riservato di verificare la posizione di Giordano in relazione alla sua escussione come teste della lista di difesa di Nicola Galdieri, (gli avvocati Aufiero e Perone)in particolare sulla base delle dichiarazioni rese da Livia Forte e dalla delega assegnata ai Carabinieri dalla Dda per riscontarle. Per questo motivo il prossimo 30 gennaio, Giordano dovrà comparire in aula assistito da un difensore. Un’iscrizione quasi scontata dopo le dichiarazioni raccolte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Avellino e depositate dalla stessa pm antimafia Rossi nelle precedenti udienze.