Il dramma Isochimica torna nell’aula bunker di Poggioreale

0
56

Il dramma Isochimica torna nell’aula bunker di Poggioreale. Stamane nuova udienza sull’ex fabbrica dei veleni. L’ultima, lo scorso 28 giugno, era durata poche ore. Troppi i 40 gradi percepiti nell’Aula bunker di Poggioreale per ascoltare tutti gli imputati che dovevano essere escussi in giornata.

Dinanzi al collegio presieduto dal giudice Sonia Matarazzo, per rispondere alle domande del pm Robert Patscot e degli avvocati, erano sfilati soltanto il responsabile dell’Unità operativa Amianto dell’Asl Luigi Borea e due dirigenti del settore ambiente del Comune di Avellino Luigi Cicalese e Francesco Tizzani.

Tutti hanno respinto le accuse a loro carico: ai due dirigenti la Procura contesta di aver occultato, tra il 2012 e il 2013, all’ex commissario prefettizio Cinzia Guercio, documenti inerenti lo stato in cui versava l’ex opificio di Borgo Ferrovia, mentre il responsabile dell’azienda sanitaria locale è accusato di aver omesso di effettuare il controllo sanitario sugli ex lavoratori.

Stamane toccherà all’ex curatore fallimentare della fabbrica l’avvocato Leonida Gabrieli e all’ex assessore Sergio Barile.