Il beltempo ha le ore contate, il grande freddo arriva nella notte di San Silvestro

0
26

Sole e beltempo hanno le ore contate, il freddo è atteso proprio nella notte di San Silvestro. L’alta pressione sta caratterizzando in maniera decisa questa parte conclusiva del 2018, regalando a buona parte dell’Europa e anche all’Italia condizioni di tempo stabile, con assenza pressoché totale di precipitazioni.

Nel corso del 31 dicembre, però, è atteso un impetuoso ingresso di correnti gelide provenienti dall’Europa nord-orientale, in arrivo sul nostro Paese attraverso la porta della Bora: i venti freddi soffieranno intensi specie sui settori adriatici, con raffiche anche notevoli, ad oltre 60 km/h e faranno rapidamente peggiorare le condizioni del tempo, in particolare dall’Abruzzo alla Puglia, con neve fino a quote molto basse.

Successivamente il maltempo si estenderà al resto del Sud, con piogge e rovesci anche sulla Sicilia settentrionale. Anche sull’Isola i fiocchi di neve potranno scendere a quote collinari, proprio a causa dell’ingresso dei freddi venti da Nord Est.

Situazione diversa invece sulle regioni settentrionali e sul versante tirrenico, più ai margini di questa irruzione nord-orientale: su queste aree a fare notizia sarà comunque il freddo, in particolare al Nord, con notti davvero di ghiaccio.

Nella giornata di Capodanno il freddo continuerà ad affluire da Nordest e si farà sentire in particolare sulle pianure del Nord, con valori diffusamente sotto lo zero. Ultime precipitazioni interesseranno le regioni adriatiche, la Sicilia settentrionale e la Calabria.