II Categoria – Sconfitte a tavolino per Castellana e Mandamento

0
6

Mano pesante del Giudice Sportivo nei confronti della Castellana Calcio e del Mandamento, compagini militanti in seconda categoria. Per entrambe è arrivata la sconfitta a tavolino (0-3) nelle rispettive gare contro Visciano e Baiano. Per quel che riguarda la Castellana, il Giudice ha così motivato: “…la gara in epigrafe non si è disputata perché la società ospitante, sulla quale incombe l’onere della organizzazione della gara, non ha provveduto alla tracciatura del terreno di gioco, sostenendo di essere nell’impossibilità di provvedere; inoltre, dal rapporto arbitrale si rileva che il campo medesimo era occupato da attrezzi per gli allenamenti. Gli stessi dirigenti si rifiutavano di provvedere alla tracciatura del terreno di giuoco ed allo sgombero degli oggetti che lo occupavano, nonostante il direttore di gara, li abbia più volte invitati a provvedere”.
Per quanto riguarda il match tra Baiano e Mandamento, invece, nelle motivazioni del giudice si legge che “… già nel corso della seconda metà del primo tempo si era instaurato un clima di tensione con i giocatori della società Il Mandamento che protestavano pesantemente ad ogni interruzione per fallo. Nel secondo tempo il clima peggiorava dopo la prima espulsione di un calciatore della società Il Mandamento rendendo faticosissima la direzione da parte dell’arbitro mentre la situazione risultava del tutto compromessa in occasione di una seconda espulsione di un calciatore della società Il Mandamento quando l’arbitro veniva accerchiato da numerosi calciatori e dal massaggiatore della società Il Mandamento che lo minacciavano ripetutamente. L’arbitro ritenuto che la propria incolumità potesse essere messa a rischio da un eventuale sospensione della gara e di non essere più nelle condizioni di poter continuare la stessa con serenità e piena indipendenza di giudizio decideva di continuarla pro – forma, considerata anche l’assenza della forza pubblica”.
Per i due team dunque sconfitta a tavolino e classifica che inesorabilmente risente delle modifiche. E Il Mandamento dovrà anche fare i conti con una squadra decimata dalle squalifiche.

Decisioni del Giudice Sportivo, ammende a carico di società:
Andretta (euro 45): Per aver omesso di presentare all’Arbitro la richiesta della Forza Pubblica. Carenze igienico sanitarie spogliatoi(mancanza acqua calda).
Gesualdo (euro 10): Per aver causato ritardo all’inizio della gara

Ammende a carico di Calciatori:
Espulsi dal campo Squalifica per due gare effettive a Pantaleo Moccia (Real Sturno) Squalifica per una gara effettiva
Carmine Ciccone (S.Barbara)
Mirco Dei fiori (Teora)
Giovanni Petralia (Vallatese)
Michele Tosa (vallatese)
Inibizione a svolgere ogni attivita’ ai sensi art.14 c.g.s. Fino al 24/ 2/2009 per Raffaele Di Iaso (Aston Villamaina)
A carico di massaggiatori
Squalifica fino al 23/ 5/2009
Aniello D’avanzo (Il Mandamento) per reiterate minacce nei confronti dell’ arbitro. Squalifica fino al 23/ 2/2009 Antonio Caruso (Gesualdo)
Squalifiche a carico di calciatori
Espulsi dal campo
Squalifica fino al 23/ 5/2009
Olindo Melchionno (Elitorres Gesualdo)
Espulso dall’arbitro alla notifica del provvedimento tenta di colpirlo con una testata.
Squalifica fino al 24/ 4/2009
Martino Pedalino (Il Mandamento)
Ingiurava reiteratamente l’arbitro, inoltre lo spintonava facendolo cadere a terra.
.Squalifica per cinque gare effettive
Giuseppe De lorenzo (Dinamo Monteverde)
Appoggiava la fronte sul viso dell’arbitro in segno di protesta.
Squalifica per quattro gare effettive
Simone Gaglione (Il Mandamento)
Espulso per doppia ammonizione, alla notifica del provvedimento lo minacciava reiteratamente.
Squalifica per tre gare effettive
Michael Catena (Giovanile Contrada)
Per aver ingiurato reiteratamente l’arbitro.

Squalifica per una gara effettiva
Alessandro Lombardo (Elitorres Gesualdo)
Cristian Sepe (Giuseppe Siconolfi)
Adriano Sarno (Lapio Sport)
Tony Di Minico (nusco 75)
Non espulsi dal campo
>Squalifica per tre gare effettive
Carmine Canonico (Il Mandamento)
Per aver minacciato reiteratamente l’arbitro.
Sebastiano Gaglione (Il Mandamento)
Per aver minacciato reiteratamente l’arbitro.
Carlo Soviero (Il Mandamento)
Per aver minacciato reiteratamente l’arbitro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here