I sogni di Antonietta Raduazzo in mostra ad Ariano

10 Dicembre 2005

Ariano Irpino – I quadri di Antonietta Raduazzo approdano ad Ariano Irpino in una personale dal titolo ‘Tuffo di sogni’. Una sorta di viaggio in ‘sospensione’ che dà vita ad un universo parallelo dove il colore diventa materia e i personaggi simboli di una realtà recondita. Una pittura essenzialmente allegorica, tesa a riprodurre lo smarrimento delle coordinate spazio-temporali. È il mondo di Antonietta Raduazzo, pittrice irpina di fama internazionale, che ha saputo rapire l’attenzione di critici e neofiti dell’arte con semplicità e immediatezza. Stregata da un ‘incantesimo meridionale’ figlio di un legame viscerale con la sua terra e della passione profonda per la cultura mediterranea, personalizza le sue opere con elementi ‘indigeni’ della tradizione campana con spunti e suggestioni provenienti da paesi esotici. Protagonista di questa personale è l’immaginario onirico: rifugio protetto, sicuro ma aperto alla dimensione pubblica, la dimensione della condivisione. Insomma l’arte diventa poesia, proiezione di visioni istintive, di desideri sopiti. In poche parole di sogni. Un universo di magia che, contestualmente al periodo natalizio, consegna allo ‘spettatore’ quella sana predisposizione al sogno. La mostra, curata dal Prof. Emilio Morchella, docente di Storia dell’Arte, sarà inaugurata il 18 dicembre prossimo. L’artista irpina esporrà i suoi quadri presso la sala mostre di via Tribunali ad Ariano Irpino fino al 24 dicembre. (di Marianna Morante)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.