I Migliori orologi di lusso usati

0
40

Grazie ai rivenditori online si possono acquistare orologi di qualità di secondo polso e a prezzo davvero conveniente. Provare per credere!

Lo so, probabilmente sei un po’ scettico o non hai molto fiducia nell’acquistare online un prodotto di seconda mano. Magari pensi che le offerte non siano poi così vantaggiose, ma se stai leggendo questo articolo vuol dire che in fondo stai valutando la possibilità di prendere un segnatempo usato. Colgo, allora, questa occasione per darti qualche consiglio in modo tale che tu possa compiere la tua scelta in modo sicuro e pienamente consapevole.

Negli ultimi anni il mercato degli orologi usati gode di ottima salute. Sempre più persone, infatti, scelgono di dare una seconda chance a degli orologi che, anche se sono di secondo polso, risultano ancora in perfette condizioni.

Bisogna però stare attenti ai canali di vendita Online. Nonostante su siti come Subito.it possano esserci persone che vendono in modo corretto, alcune inserzioni possono essere di dubbia provenienza e quindi del tutto inaffidabili. In sostanza, ti consiglio di affidarti ad uno negozio specializzato o ad un rivenditore online autorizzato. In questo modo non solo puoi approcciarti in modo sicuro al mondo degli orologi di lusso, ma sarai sicuro di trovare anche persone competenti a cui rivolgerti per avere consigli sulla modalità di acquisto.

Ricorda, inoltre, che solo un rivenditore autorizzato può rilasciare una certificazione e una garanzia sul funzionamento dell’orologio usato.

Scelta del Brand

Soltanto la loro fama li precede! I grandi marchi hanno chiaramente una lunga storia alle spalle che li ha consacrati nell’olimpo del lusso. Aggiornano spesso la loro collezione in relazione alle nuove tendenze e ai cambiamenti che avvengono nel settore dell’orologeria. Evoluzioni stilistiche e tecnologiche hanno portato alla realizzazione di tantissimi modelli differenti rispondendo così ad ogni tipo di esigenza. Cosa succede agli orologi delle stagioni passate? Semplicissimo! Più il tempo passa più aumenta il loro valore tra i collezionisti. A questo si aggiunge quindi il loro corretto valore di mercato perché oltre al prezzo bisogna stare attenti ad altri fattori come:

  • Qualità estetica;
  • Certificazione sul movimento;
  • Provenienza certa e garantita

Solo in questo modo si può valutare al meglio il modello e per rimetterlo nel mercato nelle migliori condizioni possibili.

Orologi più ricercati

Bene, passiamo ora al fulcro della questione: quali sono i migliori orologi usati che puoi trovate online? Moltissimi sono gli orologi di lusso che sono entrati nel cuore dei collezionisti, d’altronde chi meglio di un collezionista per dirvi quali sono i migliori orologi di lusso? Qui di seguito ti elenchiamo i migliori orologi in circolazione per quanto riguarda il mercato dell’usato nell’alta orologeria.

Rolex Cosmograph Daytona

La linea Cosmograph Daytona di Rolex è senza dubbio un punto di riferimento per tutti i cultori dei cronografi sportivi. Nonostante siano passati più di cinquant’anni dalla sua creazione, è ancora uno degli orologi più ricercati di sempre, specialmente nella sua versione in acciaio.

Tecnicamente è dotato del calibro 4130, ovvero, il movimento del cronografo meccanico è a carica automatica, sviluppato e prodotto da Rolex. Come hai potuto certamente capire dal nome, il suo modello più rappresentativo è senz’altro il Daytona Paul Newman, indossato dallo stesso attore nel film Indianapolis. L’attore ha quindi contribuito a rendere quel modello una vera e propria icona; pertanto, è inevitabilmente tra gli orologi più costosi al mondo.

Omega Speedmaster Apollo 11

Se parliamo di modelli iconici e che strizzano l’occhiolino alla storia, non possiamo non menzionare questa magnifica linea di orologi. Lo Speedmaster ha una storia davvero affascinante. È stato creato per la prima volta nel 1957 e da allora le sue caratteristiche tecniche ed estetiche che lo hanno reso unico sono state riprese anche nei modelli successivi. Inoltre, come si evince dallo stesso nome, ovvero, “maestro della velocità”, è un orologio talmente preciso che è stato personalizzato per l’uso militare e scientifico, usato quindi anche dalla stessa NASA.

A tal proposito, l’orologio divenne famoso quando Buzz Aldrin insieme a Niel Amstrong, sbarcò sulla Luna, portando con sé il suo Omega Speedmaster. Questo fatto rappresentò una svolta storica per la linea Speedmaster che da allora fu ribattezzata Omega Speedmaster Apollo 11. L’orologio indossato da Buzz Aldrin non solo fu il primo orologio ad essere andato sulla luna, ma gli valse anche il soprannome di “Moowatch”.

Il calibro 861 che costituiva il Moonwatch è stato sostituto con il più moderno 1861 in linea con le nuove tecnologie. L’aggiornamento tecnico prevede una radiatura più resistente alla corrosione. La sua frequenza invece è rimasta identica a quella del calibro 861, cioè a 21.600v/he che caratterizza la stessa camma navetta a freno cronografo realizzata in Delrin. Quest’ultimo non solo aiuta a preservare i denti della ruota dei secondi cronografici, ma ne evita anche le abrasioni. Possiamo quindi affermare che il modello Omega Speedmaster Apollo 11 non solo è un orologio davvero interessante dal punto di vista tecnico, ma è sicuramente l’orologio più richiesto dai collezionisti considerando la storia che porta con sé.

Audemars Piguet Royal Oak Crono

È tra i modelli lussuosi più ricercati e desiderati. Fu disegnato nel 1972 da Gérald Genta, il designer più rappresentativo del ventesimo secolo, secondo il progetto di George Golay, allora direttore della Audemars Piguet, una delle più famose case orologiaie svizzere specializzata in modelli da tasca e da polso. È merito dell’ingegno di Genta se il modello è dotato di una cassa ottogonale, dell’insolito quadrante del Royal Oak caratterizzato dal decoro “grande tapisserie”, dagli elementi esagonali a protezione dei pulsanti tondi del cronografo, della corona anch’essa esagonale serrata a vite, e del singolare sistema di bloccaggio della lunetta per mezzo di otto viti, che ricorda la chiusura dell’oblò anteriore del casco dei palombari. Questo modello è stato presentato dalla stessa casa di produzione durante il Salone di Basilea.

Come accade per altri tipi di orologi aggiornati costantemente, questo modello è arrivato persino ad avere 700 varianti più complesse e performanti, ma è solo nel 1993 che la Maison si approccia ad un design più sportivo con il modello Royal Oak Offshore, che presenta una struttura più robusta. L’orologio è dotato di tantissime funzioni è tutt’oggi un punto di riferimento saldo per tutti i collezionisti.

Nautilus Calendario Perpetuo

Gerald Genta colpisce ancora ma questa volta per la casa di produzione Patek Philippe con questo lussuoso modello sportivo dal design unico realizzato nel 1976.È caratterizzato dalla sua cassa carré galbé ricavata da un unico blocco di metallo. La lunetta è costituita da otto archi di cerchio disposti a ottagono che al loro interno contengono un cristallo di zaffiro molato. A questo, si aggiunge anche l’ingegnoso sistema della carrure, divisa in questo caso in due parti: una inferiore comprendente il fondello e una superiore con la lunetta. Inoltre, le due parti che compongono la cassa sono saldate fra loro per mezzo di viti passanti longitudinali.

Il modello è stato rivisitato a distanza dal suo debutto ed è stata aggiunta anche la versione cronografo. Le modifiche apportate al modello principale sono davvero esigue. La forma della cassa è adesso divisa in tre parti, il lato destro e sinistro presentano una leggera curvatura verso l’esterno, il fondo cassa in cristallo zaffiro che assicura la visualizzazione del movimento, le proporzioni del bracciale in relazione ai nuovi formati di cassa, rifiniture e quadrante entrambi rielaborati e ridisegnati anche gli indici,e le lancette ingrandite. Tra i personaggi illustri che lo indossano, sicuramente spicca Il calciatore Zlatan Ibrahimovic che possiede un modello in oro bianco da 215 mila euro.

Jaeger-LeCoultre Reverso

La particolarità di questo modello sta nel suo nome. Creato nel 1931, presenta una cassa girevole che non è data solo da una scelta stilistica costituita da linee classiche e forme aereodinamiche caratteristiche dell’Art Decò, ma garantisce anche protezione al secondo lato della cassa. L’evoluzione del Reverso è il modello Duoface del 1994 come anticipato già dal nome, presenta due quadranti distinti. Il primo lato è caratterizzato da una tonalità blu effetto soleil in cui vi sono indicati i piccoli secondi, mente nel secondo lato è costituto da argentè lavorato a guilloché con motivo clous de Paris, con l’indicatore giorno/notte. Su entrambi i lati sono indicati l’ora locale e un secondo fuso. Il modello è un calibro manuale Jaeger-LeCoultre 854A/2 con riserva di carica di 42 ore, alloggiato nella cassa in acciaio.

Breitling Chronomat

Dal 1884 la Breitling è nota per i suoi modelli precisi e affidabili di cronografi e contatori usati in ambito industriale, scientifico e nell’aviazione civile e militare. La collaborazione con il mondo dell’aviazione “decolla” ufficialmente nel 1936 alla Royal air Force britannica. Nel 1942 viene presentata la collezione di punta della Breitling, ossia la Chronomat, che nella sua prima versione era costituita da un regolo circolatorio circolare. I primi a beneficiarne sono stati i componenti delle forze armate americane. Da allora sono stati prodotti altre varianti che hanno affascinato diverse generazioni di appassionati del lusso.

Tag Heuer Monaco

Nel 1969 la casa di produzione stupisce il suo grande pubblico lanciando sul mercato il primissimo ed originale cronografo automatico mai creato prima di allora. È un modello molto famoso e apprezzato non solo dagli appassionati ma molto gettonato anche dai personaggi famosi ed impresso anche in moltissime pellicole cinematografiche.

Basti pensare all’attore Steve McQueen che volle indossarlo mentre stava interpretando proprio il pilota svizzero della formula 1 Joe Siffert, nel film “Le Mans”. Il pilota all’epoca era sostenuto dalla Heuer, che era una delle prime case che credeva alla pubblicità legata alle competizioni automobilistiche. Steve McQueen diede risalto al modello che divenne ben presto oggetto di culto tra i collezionisti.

La cassa quadrata e il cronografo posto su un quadrante blu ne costituiscono un tratto distintivo. Moltissime sono state le altre versioni del primo cronografo di questa Maison, ma la versione più apprezzata è quel con lo sfondo blu del quadrante, in tinta con il colore del cinturino in coccodrillo, le lancette rosso/arancio, l’inconfondibile forma carré galbé della sua cassa, i pulsanti crono dalla forma ottagonale molto particolare e protetti da apposite strutture laterali.

Bulgari Octo Finissimo

Quando si dice che nella botte piccola ci sta il vino buono, parliamo di uno degli orologi più prestigiosi e sottili dell’orologeria svizzera, in particolare della casa orologiera della Bulgari.

È un modello davvero sottile, non a caso è soprannominato “Finissimo”. Il suo spessore è sugli 1,95 mm, ed è dotato di una cassa che misura 2,35mm e del calibro BVL 128SK meccanico a carica manuale fino a 65 ore di riserva. La base è in ceramica. Presenta gli ingranaggi a vista sovrastata dagli indicatori della riserva di marcia e dei piccoli secondi, oltre che dalle lancette di ore e minuti. Grazie alla sua forma di dimensioni ridotte è un modello che sta bene in qualunque polso, sia maschile che femminile.

Cartier Santos

In questa classifica non può mancare certamente un modello Cartier, casa di produzione famosa anche per i suoi gioielli, ma molto apprezzata anche dai collezionisti di orologi di lusso.

Nel 1904 Lous Cartier realizzò un segnatempo per l’amico pioniere del volo e magnate brasiliano, Alberto Santos-Dumont. Quest’ultimo aveva commissionato a Cartier un’alternativa più pratica dell’orologio da tasca. Cartier lo accontentò progettando per lui un modello unico, con cassa provvista di attacchi per un cinturino in cuoio.

Il Carlos Santos è perciò il primo modello di orologio di polso della storia che ha segnato l’apertura della collaborazione tra orologeria e aviazione. Il primo prototipo entrò in produzione nel 1911 e da allora lo si ritrova ancora nel catalogo Cartier adattandosi ai nuovi stilemi moderni conferendogli un nuovo look più tecnico e contemporaneo ed ha una buona vestibilità sia per uomo che per donna.

Zenith El Primero

Ultimo ma non meno importante, lo Zenith El Primero è il primo calibro cronografo automatico al mondo, progettato più di 40 anni fa ed è ancora oggi uno dei cronografi più precisi che esistano, oltre che uno dei più premiati. Questo modello spicca per le sue caratteristiche tecniche che ne conferiscono una straordinaria precisione che permette di calcolare fino ad un decimo di secondo. Inoltre, il movimento El Primero è largamente utilizzato anche dalla Rolex.Non è semplice trovare un El Primero della fascia 1969-1972, anche se il prezzo è abbordabile e parte dai 3000 euro anche per i modelli in oro e in acciaio

Ora che conosci i migliori gli orologi di lusso usati e hai appreso i fattori da tenere in considerazione per i tuoi acquisti online non c’è più nulla in grado di fermarti, ne siamo certi. Non resta dunque che approcciarsi al mondo dell’usato di lusso online e considerare i parametri fin qui evidenziati. Il tuo buon affare si trova giusto dietro l’angolo, così come il tuo prossimo orologio di lusso.