“I furbetti del reddito di cittadinanza non sono ammessi”: Pallini (M5S) plaude all’operazione della Finanza

“I furbetti del reddito di cittadinanza non sono ammessi”: Pallini (M5S) plaude all’operazione della Finanza

20 Gennaio 2021

“La notizia dell’operazione condotta dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Avellino che ha portato alla scoperta e alla denuncia di 68 persone che, nel 2020, avrebbero percepito in Irpinia il reddito di cittadinanza senza averne diritto per oltre 700mila euro desta sconcerto”.

Lo afferma la deputata del Movimento 5 Stelle, Maria Pallini, facilitatrice nazionale del Team “Lavoro e Famiglia”.

“Nel ringraziare i finanzieri per il lavoro svolto e nel confidare nell’iter della giustizia – continua la portavoce irpina – non posso non esprimere la mia indignazione rispetto ai tentativi maldestri di simulazione messi in atto per usufruire di uno strumento introdotto grazie all’azione del M5S per aiutare chi è realmente in difficoltà perché disoccupato e in cerca di lavoro”.

“Secondo le ultime stime, sono circa 3 milioni gli italiani che attualmente percepiscono il reddito di cittadinanza e voglio ricordare che questa misura è stata fondamentale nel 2020, anno in cui si è diffusa la pandemia da Covid-19, per sostenere le famiglie bisognose da un punto di vista socio-economico. I furbetti del rdc non sono ammessi”, conclude Pallini.