Hope, vive solo 74 minuti e dona due reni e una parte di fegato

Hope, vive solo 74 minuti e dona due reni e una parte di fegato

3 Dicembre 2015

Hope ha vissuto poco più di un’ora, per l’esattezza 74 minuti. Abbastanza per poter stringere nella manina un dito del papà e per diventare il più piccolo essere umano donatore di organi della storia della Gran Bretagna. A raccontare la commovente storia della piccola Hope (Speranza) e dei suoi genitori sono oggi il Daily Mirror e la Bbc.

Una storia che ha avuto inizio qualche mese fa quando a Emma e Andrew Lee, di Mewmarket, fu comunicato che attendevano due gemelli, un maschietto e una femminuccia. Ma che la bambina che Emma portava in grembo era affetta da una fatale anencefalia. La scelta dei due genitori è stata senza incertezze: niente aborto selettivo per sopprimere la piccola. Sarebbe nata anche lei e sopravvissuta quanto poteva.

Poi, sempre durante la gravidanza, la decisione di donarne gli organi. I reni in particolare, che data la loro elasticità possono essere trapiantati anche da un esserino così piccolo a un adulto.

Hope alla fine è nata poco prima del fratellino nell’Addenbrookès Hospital di Cambridge: “74 minuti sono pochi, ma almeno abbiamo avuto la possibilità di esserle un po’ vicini”, racconta ora papà Andrew. “Poco prima di morire, mi ha stretto un dito con la manina e sono crollato”, aggiunge, ammettendo che in quel momento non ce l’avrebbe fatta ad autorizzare la donazione, se “tutta la famiglia” non avesse deciso e firmato ogni cosa in anticipo.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.