Gubitosa: “Presidio vaccinale Caserma Berardi orgoglio per tutti gli irpini”

0
7

“La Caserma Berardi, sta svolgendo un ruolo determinante contribuento nella missione di vaccinare i cittadini avellinesi, la più grande operazione vaccinale nella storia dell’Italia, confermando di essere una realtà radicata nel tessuto della città” così l’Onorevole Michele Gubitosa questa questa mattina in visita presso il Presidio Vaccinale della Difesa realizzato nella Caserma del 232° Reggimento Trasmissioni di Avellino. 


“Le Forze Armate – ha continuato l’Onorevole Gubitosa componente della Commissione Difesa alla Camera dei Deputati – hanno messo in campo dall’inizio dell’emergenza personale sanitario in supporto agli ospedali civili del nord Italia che erano in maggior sofferenza. Un impegno ampio: dalla costruzione di ospedali da campo, al trasporto di materiali, ai Drive Through per lo screening con i tamponi, come quello di Campo Genova ad Avellino e ora per le vaccinazioni con l’operazione EOS. In Campania le Forze Armate hanno aperto un Presidio Vaccinale della Difesa a Pomigliano d’Arco, a Caserta presso la Caserma della Brigata Garibaldi e qui ad Avellino. Ringrazio il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, a nome di tutti gli avellinesi, per questo ulteriore importante supporto. Nella lotta al virus gli italiani hanno potuto contare sulle loro Forze Armate”. 


“Ringrazio inoltre – ha aggiunto il Parlamentare Irpino- la Protezione Civile, il mondo del volontariato e associazionismo, medici e personale sanitario e l’azienda irpina Desmon che ha donato 4 refrigeratori medicali all’Esercito, un ottimo esempio di sinergia tra pubblico e privato e mondo dell’imprenditoria”.


In sole 48 ore di lavoro, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, i militari del 232° Reggimento Trasmissioni, impegnati in questi anni in molti teatri operativi, dal Libano, all’Iraq, alla Somalia, al Libano, hanno trasformato il Drive-through della Difesa schierato a Campo Genova per l’attività di screening, costituendo un Presidio Vaccinale della Difesa a supporto della popolazione avellinese.

Articolo precedenteCovid, il centro vaccinale di Avellino aperto fino a mezzanotte
Articolo successivoSan Marco dei Cavoti, in giro con un coltello: denunciato dai carabinieri
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.