Grottolella, Cicci di Santa Lucia d’asporto grazie ai volontari e al parroco

Grottolella, Cicci di Santa Lucia d’asporto grazie ai volontari e al parroco

13 Dicembre 2020

La tradizione irpina vuole che il giorno di Santa Lucia si mangino i cosiddetti “cicci” e a Grottolella, da anni, quest’usanza inaugura il periodo che conduce al Santo Natale. Una tradizione che, nonostante il periodo di pandemia, non è mancata grazie alla collaborazione del parroco don Marcelo e soprattutto alla determinata forza di volontà dei volontari dell’associazione “Il Gabbiano”.

“Siamo riusciti a mantenere questa tradizione a cui siamo tanto legati – dichiarano -. Certo avevamo l’abitudine di riempire le ciotole e mangiarle insieme a tutta la comunità davanti la nostra sede, che si trova di fronte la parrocchia, magari sorseggiando anche un bicchiere del nostro buon vino. Ma nonostante questa gioiosa convivialità sia mancata, la consegna delle porzioni benedette dei cicci di Santa Lucia ci ha comunque regalato un prezioso momento.

Ciascuno di noi ha mangiato a casa la sua porzione con un sorriso sul viso e con l’augurio di poter ricondividere il tempo insieme alla comunità intera. Natale arriverà lo stesso e non possiamo perdere la gioia di quel momento. Quindi, se pur cambiando le solite abitudini, siamo felici di essere riusciti a consegnare i cicci, ma soprattutto siamo lieti di aver visto negli occhi delle persone la speranza: un’emozione molto coinvolgente sicuramente tra le più forti forse vissute quest’anno.

La forza delle persone sta nel riuscire a ricominciare e a farsi forza grazie anche a piccoli gesti. La nostra comunità, come tutte le comunità piccole, è dotata di questa grande forza e oggi lo abbiamo vissuto attraverso i nostri occhi. Presto torneremo a viverlo attraverso gli abbracci.