Grottaminarda – Rifilava ‘pacchi’ su internet: denunciato 33enne

0
3

Brindisi – Non ha avuto vita lunga l’attività truffaldina messa in piede da un 33enne di Grottaminarda che smerciava tramite uno dei più famosi siti internet per aste on line capi di abbigliamento e calzature in tutta Italia.
A cadere nella rete delle ‘fregature’ o ‘pacchi’ on line è stato anche un ventinovenne di Tuturano, nel brindisino. Dalla sua denuncia, i carabinieri sono risaliti sino al 33enne di Grottaminarda, denunciato con l’accusa di truffa.
Dopo aver visionato alcuni capi su internet e averne contrattato il costo, il giovane brindisino non ha esitato a inserire nel suo computer i dati della sua carta di credito per un totale di alcune centinaia di euro.
Compiuta la transazione e ricevuto l’ok dal sistema, il brindisino ha iniziato ad attendere la merce. Per settimane ha atteso il suono del citofono che annunciava l’arrivo del corriere. Ma il campanello non ha mai suonato.
Di qui le prime avvisaglie della fregatura e la decisione di rivolgersi ai carabinieri a cui ha raccontato tutto fornendo le precise indicazioni per risalire al venditore virtuale di cui s’era, fino a quel momento, fidato ciecamente.
Nella fattispecie, la rintracciabilità del falso venditore è semplicissima e i militari hanno impiegato pochissimo tempo a identificare il presunto truffatore a cui hanno contestato il reato denunciandolo in stato di libertà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here