Giusto: “Maselli… Avrebbe fatto bene a restare in silenzio”

0
59

I Ds ripartono dalla Festa dell’Unità. Per la verità non sembrano essersi mai fermati. Anzi. Più combattivi del solito, dopo aver tracciato un parziale bilancio dell’attività politica che li ha visti protagonisti negli ultimi mesi, hanno definito i punti principali del nuovo percorso che prenderà il via a settembre. Un resoconto dettagliato che ha spaziato su argomenti di grande attualità, quali la sanità e lo sviluppo del territorio, ma che ha deviato su una riflessione politica che, a causa di qualche assenza illustre, ha finito per sfiorare un ulteriore incidente diplomatico. A sgombrare, però, il campo da nuove polemiche ci pensa il consigliere regionale e Presidente della Commissione Sanità di palazzo Santa Lucia, Angelo Giusto, che sulla mancata partecipazione dell’Assessore regionale alla Sanità, Angelo Montemarano chiarisce: “Nessuna assenza intenzionale. L’assessore Montemarano ha fatto pervenire una nota nella quale spiegava di essere impossibilitato a partecipare per motivi familiari e di essere rammaricato per non aver potuto prendere parte ad un dibattito di notevole spessore sociale oltre che politico”. Insomma nessuna mossa strategica. Ma se i rapporti tra i diesse e l’esponente della Giunta Bassolino non sembrano destare grandi preoccupazioni, diversa è la questione interna. Margherita e Ds continuano a camminare su rotte parallele. Nel senso che difficilmente troveranno un punto di unione. Il vertice della Quercia a Fontanarosa, in programma per giovedì prossimo, sembra destinato a far crollare qualsiasi ipotesi di ricongiungimento. Nessuna anticipazione, solo qualche precisazione: “Si tratta di un incontro chiarificatore – spiega Giusto – puntualizzeremo l’identità di un partito né impaurito, né intimidito… che non intende subire ancora gesti e atteggiamenti volti ad infierire sul nostro operato”. E non sfugge certo l’occasione per bersagliare anche l’ex Presidente della Provincia. “Maselli ha perso una grande occasione… quella di restare in silenzio. Il suo intervento è l’ennesimo pezzo di un puzzle ben preciso che è sfociato in dichiarazioni poco convincenti”… e il patto di anti belligeranza si allontana sempre di più.

(Marianna Morante)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here