Giurano diciannove nuovi avvocati Airoma: abbiate sempre la schiena dritta

0
2138

AVELLINO- “Siate degni della nobile arte che rappresentate, che e’ tale se conservate sempre la schiena dritta”. E’ cosi’ che il Procuratore della Repubblica di Avellino Domenico Airoma ha voluto fare gli auguri ai diciannove neo avvocati che hanno giurato oggi nell’aula “Rosario Livatino” del Palazzo di Giustizia. Una cerimonia che si e’aperta con gli interventi del presidente dell’Ordine di Avellino Fabio Benigni e del Procuratore Domenico Airoma. Il presidente Benigni, chiudendo il suo intervento ha ricordato ai giovani avvocati che oggi giurano, che la “formula che i neo avvocati a breve andranno a recitare esalta la funzione sociale dell’avvocato, quella funzione di raccordo tra le istanze dei cittadini e la magistratura. Il legislatore ha voluto affidare all’avvocato un compito importantissimo: quello di rendere effettiva la tutela dei diritti, attraverso il diritto di difesa costituzionalmente garantito”. Il Procuratore Domenico Airoma ha esordito concordando in pieno con quanto nel suo intervento ha espresso il presidente Benigni: “anzi, vi dico di più-ha esortato il Procuratore- portate queste parola nella vostra mente e nel vostro cuore, perché da queste parole e dall’osservanza dei doveri a cui ha fatto riferimento l’avvocato Benigni dipende il futuro della vostra professione. Ma molto di piu’: il futuro della giurisdizione. Quest’aula e’ intitolata a Rosario Livatino, magistrato a cui sono personalmente molto devoto.

Livatino ha concluso una sua conferenza, ne ha fatto solo due, con una frase molto emblematica. Ha detto che la Giustizia non è un affare di pochi magistrati. Questo significa soltanto una cosa, che tutti quanti noi, tutti quanti voi siete chiamati ad un alto compito: non disprezzate la deontologia. Se c’è un motivo per cui la vostra nobile professione è chiamata “liberale” e’ perché parliamo di una professione libera. Libera da condizionamenti di qualsivoglia natura. Solo se voi sarete capaci di rendervi credibili come professionisti liberi, sarete apprezzati.

Anche e soprattutto dai vostri clienti, non dico solo dalla magistratura. Soprattutto dai vostri clienti, che sono i vostri primi giudici. Siate avvocati degni dell’alta tradizione di questo Foro, che ha visto avvocati come De Marsico. Dovete essere orgogliosi di questo. Portate con voi questa tradizione, vivificatela e siate veramente, questo è il mio augurio, degni di questa nobile arte, che è tale se sa conservare sempre e comunque la schiena dritta”. Diciannove i neo avvocati che hanno giurato nel pomeriggio nell’aula “Rosario Livatino”. Si tratta dei giovani professionisti: Acierno Giovanna, Aurigemma Carmela, Baccarini Pierluigi, Cimminiello Giuseppina Rosa, De Maio Angela, De Maio Daria, De Maio Rosalba, Della Bruna Maura, Di Leo Antonio, Fierro Giovanni, Liguori Luca, Masucci Virginia, Meriano Pasquale Generoso, Monda Alessandro, Pasquariello.Marco, Santaniello Anita, Santoriello Gerardo, Siconolfi Ivan, Zoppi Francesco