Giornate FAI Primavera, aperture anche in Irpinia

Giornate FAI Primavera, aperture anche in Irpinia

7 Maggio 2021

Ieri si è tenuta la conferenza stampa online di presentazione del programma delle Giornate FAI di Primavera in Campania. Ad aprire la presentazione Michele Pontecorvo Ricciardi, Presidente Regionale FAI Campania, insieme ai saluti di Rosanna Romano, Direttore generale alle Politiche culturali e Turismo della Regione Campania.  Sono intervenuti per raccontare le aperture delle cinque province campane i rappresentanti delle Delegazioni e dei Gruppi FAI: Francesca Vasquez capo delegazione Napoli, Patrizia Bonelli capo delegazione Benevento, Serena Giuditta capo delegazione Avellino, Antonio Maiorano capo Gruppo FAI Pozzuoli, Dante Specchia capo delegazione Caserta, Michelangelo De Leo capo delegazione Salerno. TORNANO LE GIORNATE FAI UN INVITO A GUARDARE AL DOMANI CON RINNOVATA FIDUCIA Coraggio, orgoglio e generosità. Proprio nel significato più profondo di queste parole è racchiuso lo spirito della 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera in programma sabato 15 e domenica 16 maggio 2021. Le Giornate FAI di Primavera sono il primo grande evento nazionale dedicato ad arte e cultura organizzato dopo l’ultimo periodo di lockdown. Anche quest’anno la grande manifestazione di piazza del FAI, dal 1993 il più importante evento dedicato al patrimonio culturale che celebra arte, storia e natura, torna a coinvolgere gli italiani – dopo i mesi difficili vissuti – nell’entusiasmante scoperta delle bellezze che ci circondano, grazie all’apertura di 600 luoghi in 300 città e 19 Regioni italiane, molti dei quali poco conosciuti o accessibili in via eccezionale, visitabili in totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti. Un’iniziativa che il Fondo per l’Ambiente Italiano ha voluto coraggiosamente e prontamente programmare a metà maggio, affrontando con grande tenacia le innumerevoli complessità organizzative legate all’emergenza sanitaria. Tutto questo è stato possibile grazie a un’incontenibile voglia d’Italia, a un’inesauribile fiducia nel Paese e a un lavoro difficile e senza sosta portato avanti con entusiasmo e passione civica da i volontari di 335 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutta Italia, vero motore dell’evento. PROGRAMMA DELLE APERTURE IN CAMPANIA Percorsi fra storia e arte, archeologia e natura sono le proposte per le aperture speciali delle Giornate FAI di Primavera in Campania, dove saranno visitabili 30 luoghi tutti esclusivamente con posti limitati e prenotazione obbligatoria, entro e non oltre la mezzanotte del giorno precedente la visita, registrandosi sul sito www.giornatefai.it – www.fondoambiente.it Sul portale è possibile consultare gli orari e giorni di visita e gli approfondimenti sui luoghi. Quest’anno i visitatori potranno sostenere la Fondazione con un contributo minimo di 3 € suggerito per prenotarsi e prendere parte alle Giornate FAI di Primavera. Le visite si svolgeranno nel rispetto delle misure imposte dall’emergenza sanitaria Covid-19 per tutelare la sicurezza dei visitatori. Si ringrazia la Regione Campania, da anni vicina a FAI, per il fondamentale contributo. In provincia di AVELLINO sarà possibile passeggiare fra le strade di Castelvetere sul Calore con una visita che condurrà il pubblico indietro nel tempo in un borgo ricco di storia e racconti (visite a cura del Gruppo FAI Giovani di Avellino). Ad essere aperto ai visitatori anche Palazzo Filangieri a Lapio, che consentirà al pubblico di scoprire luoghi inediti e normalmente non accessibili, in un percorso di soffitti e pareti dipinti (visite a cura del Gruppo FAI Giovani di Avellino). L’edizione 2021 della manifestazione è resa possibile grazie al fondamentale contributo di importanti aziende illuminate. Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI e Partner degli eventi istituzionali, da dieci anni prezioso sostenitore dell’iniziativa presente con il suo Parco Sorgenti di Riardo (CE) nella lista dei luoghi visitabili e impegnata insieme alla Fondazione in importanti attività di sensibilizzazione sul corretto riciclo del materiale plastico. FinecoBank, una delle più importanti banche FinTech in Europa e fra le principali Reti di consulenza in Italia, è il prestigioso Main Sponsor dell’evento perché da sempre è impegnata nel valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio. Le Giornate FAI di Primavera hanno ricevuto la Targa del Presidente della Repubblica e si svolgono con il Patrocinio del Ministero della Cultura, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane. Si ringrazia per la collaborazione la Commissione europea, da alcuni anni partner delle Giornate FAI attraverso l’Ufficio di Rappresentanza a Milano, con la quale verranno proposte aperture speciali. Grazie di cuore alle 129 Delegazioni FAI, ai 102 Gruppi FAI, ai 97 Gruppi FAI Giovani e ai 7 Gruppi FAI ponte tra culture, attivi in tutta Italia. Un ringraziamento particolare per il generoso sostegno alla buona riuscita della manifestazione alla Protezione Civile, con la quale quest’anno festeggiamo i 15 anni di stretta collaborazione, e all’Arma dei Carabinieri per il loro contributo alla sicurezza dell’evento. Un sentito ringraziamento anche ai volontari della Croce Rossa Italiana che per la seconda volta affiancano il FAI, garantendo un prezioso supporto in questo particolare periodo di emergenza sanitaria. Il FAI ringrazia in modo speciale i proprietari delle centinaia di luoghi aperti in tutta Italia, e le amministrazioni comunali che hanno accolto questa iniziativa, comprendendone l’importanza e il significato di ripartenza. “Siamo emozionati per questo ritorno in presenza – dichiara Serena Giuditta, Capo Delegazione FAI Avellino – le attività svolte online in questi mesi ci hanno consentito di arrivare a nuovi amici e sostenitori del FAI. Ora è il momento di incontrarci e scoprire di persona i tesori del nostro territorio. Sabato 15 e domenica 16 torneremo dopo circa un anno e mezzo di stop delle iniziative che fanno parte del nostro programma annuale di visita dei luoghi dell’Irpinia. Per questo ritorno abbiamo deciso di mantenere la promessa fatta nelle giornate fai d’autunno, organizzando un giro di visita all’interno del borgo antico di Castelvetere sul Calore: una serie di luoghi significativi che metteremo in luce, nella totale sicurezza e nel rispetto dei protocolli anti-covid19. La vera novità è una chicca in esclusiva che abbiamo l’onore di aprire dopo i restauri e il nuovo arredo: si tratta del Palazzo Filangieri di Lapio. Uno scrigno di 600 metri quadri affrescati, un’opera imperdibile che vi invitiamo a visitare in esclusiva durante le giornate fai di primavera. La prenotazione online è obbligatoria e assolutamente consigliata, in quanto i turni di visita hanno posti limitati in determinate fasce orarie per motivi di sicurezza. Le due giornate consentono di poter visitare in tranquillità entrambe le tappe, meritevoli di un weekend di bellezza. Dopo tanti mesi di chiusura e di grigiore, vogliamo regalarvi un fine settimana di cultura e di gioia con i nostri volontari.” “Le prossime Giornate di Primavera giungono in un momento storico e di particolare importanza –afferma Maria Emanuela Miccichè, Capo Gruppo FAI Giovani Avellino – i nostri volontari sono entusiasti di tornare in piazza a far scoprire l’eccezionalità dei luoghi che renderemo accessibili alla visita. Dopo mesi trascorsi ad adeguarci ad una nuova forma di comunicazione culturale digitale, finalmente potremo accogliere i visitatori e guidarli nel percorso che si svilupperà all’interno del borgo di Castelvetere e alla scoperta del palazzo Filangieri a Lapio. Due tappe che permettono di perseguire appieno la Mission del FAI. Oltre al patrimonio materiale ed alle bellezze legate ai beni storico-artistici, come gli affreschi originali del palazzo storico a Lapio, oppure al lavoro di restauro che ha interessato la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Castelvetere, andremo alla scoperta di pratiche e tradizioni che ruotano intorno al culto mariano e che nel borgo irpino si tramutano nell’eccezionale rito delle spunziatrici, con l’apertura del forno sociale. Si tratta di luoghi identitari, le cui specificità vanno valorizzate, sfruttando anche i nuovi strumenti tecnologici e le best practice di volontari e sostenitori. A questo proposito la collaborazione con l’associazione Sguardi sull’Irpinia prevederà un momento coinvolgente ed immersivo, durante le Giornate: attraverso un tour virtuale percorreremo anche il centro storico di Lapio. Ringraziamo pertanto gli enti territoriali che ci hanno accolto, l’Amministrazione di Lapio che ha subito sposato l’iniziativa ed il Forum dei Giovani che supporterà le nostre visite nella pianificazione e nello svolgimento. Siamo grati inoltre dell’accoglienza e dell’ospitalità ritrovate anche a Castelvetere sul Calore: qui oltre all’Amministrazione avremo il sostegno di associazioni ed istituzioni locali come la Pro Loco, l’Associazione culturale la Ripa, il Comitato Festa Santa Maria delle Grazie, l’Associazione l’Ucciolo, Il sorriso di Daniel ODV, l’Albergo diffuso Borgo di Castelvetere.” “È stato un momento molto duro e complesso per tutti – conclude Ilaria Limongiello, Formatrice regionale FAI, Raccolta fondi – ma la grande famiglia del FAI – Fondo Ambiente Italiano non ha mai smesso di essere accanto a tutti i suoi sostenitori e di portare momenti di svago e di cultura in un periodo in cui la cultura sembrava essersi fermata. Il motto della Delegazione FAI Avellino in questo tempo è stato “la cultura non si ferma” e per tutti noi è stata una gioia sentire il sostegno e la vicinanza di quanti non hanno smesso di partecipare alle nostre iniziative. Ora, tuttavia, siamo noi a chiedere il sostegno di tutti coloro che hanno affrontato con noi questo momento buio. Iscriversi al FAI assume oggi un valore molto forte, esprime la volontà di continuare a dare linfa vitale ad una realtà che vive di cultura e per la cultura. Vi aspettiamo in piazza, con ancora più gioia e desiderio di raccontare la bellezza.” COME PARTECIPARE ALLE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA E SOSTENERE LA FONDAZIONE Nel rispetto della normativa vigente (Decreto Sostegni del 22 aprile 2021), per partecipare alle Giornate FAI di Primavera è obbligatorio prenotarsi sul sito www.giornatefai.it entro e non oltre la mezzanotte del giorno precedente la visita. Gli ingressi saranno disponibili fino all’esaurimento dei posti di ogni turno per garantire la sicurezza di tutti. Le Giornate FAI di Primavera si inquadrano nell’ambito delle iniziative di raccolta pubblica di fondi occasionale (Art 143, c 3, lett a), DPR 917/86 e art 2, c 2, D Lgs 460/97). Coloro che decidono di partecipare, sostengono con il proprio contributo la missione del FAI. Quest’anno il contributo minimo suggerito per prenotarsi e prendere parte alle Giornate FAI di Primavera è di 3 €. Per chi lo volesse, sarà possibile sostenere ulteriormente la missione della Fondazione con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale, online o in piazza in occasione dell’evento, un gesto concreto in difesa del patrimonio d’arte e natura italiano che permette di godere di iniziative e vantaggi dedicati. Oppure ancora dal 6 al 23 maggio è possibile sostenere il FAI donando 2 euro con SMS oppure 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa al numero solidale 45586. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari WINDTRE, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali. Sarà di 5 o 10 euro per le chiamate da rete fissa TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali e, sempre per la rete fissa, di 5 euro da TWT, Convergenze, PosteMobile. Durante le visite sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza indicate nei cartelli informativi posti all’inizio dei percorsi: è infatti obbligatorio mantenere il distanziamento sociale, evitare di creare assembramenti, indossare la mascherina durante l’intera durata della visita, disinfettare le mani con gli appositi gel situati lungo il percorso e attenersi alle indicazioni date dal personale volontario.