Giornata della Colletta Alimentare: l’Irpinia in prima linea

0
2

Avellino – L’Irpinia sempre in prima linea per la solidarietà: ‘Condividere i bisogni per condividere il senso della vita’, è questo da sempre il motto della Colletta Alimentare che si appresta a celebrare domani la sua decima edizione. Oltre 100.000 volontari e 6000 supermercati coinvolti in tutta Italia in questo gigantesco gesto di condivisione che ha, anche quest’anno, due testimonial d’eccezione: il giornalista Paolo Brosio e il campione di Formula 1 Giancarlo Fisichella. La Colletta alimentare sarà protagonista anche in Irpinia dove, grazie alla generosità dei tanti clienti dei nostri supermercati, ha registrato negli anni un costante aumento degli alimenti raccolti. Il funzionamento della Colletta è semplice. Basta acquistare qualcuno degli alimenti a lunga conservazione indicati nei volantini distribuiti dai volontari e donarlo all’uscita dal supermercato nella apposita busta gialla con la formichina. Olio, tonno, pelati, scatolame, omogeneizzati e alimenti per bambini sono gli alimenti che potranno essere donati in un gesto di solidarietà concreta che andrà ad alleviare l’indigenza degli oltre 1.280.000 poveri che il Banco Alimentare sostiene attraverso la donazione degli alimenti alle 7700 onlus convenzionate (mense dei poveri, centri accoglienza minori, etc.) Sono 12 i supermercati che quest’anno aprono le porte al Banco Alimentare: 3 ad Avellino (GS di via Tagliamento e di Torrette, Ipercoop e Maxi Sidis di S. Tommaso), 2 ad Atripalda (Alvi Discount e Euroesse), il Sigma ad Ariano, il LIDL a Cervinara, il Sigma a Grottaminarda, il Decò di Mirabella e il Maxi Sidis di Montoro. Nelle parole di Don Mauro Inzoli, presidente della Fondazione Banco Alimentare, il senso profondo di questa giornata: “Nella nostra miseria quotidiana, quando il buio sembra prevalere, è un volto amico che ci risolleva. E per un amico, in un rapporto amoroso, siamo capaci di dare tutto. La carità è questo dono di sé commosso all’altro. Piccoli gesti, come fare la spesa per un bisognoso, sono scintille che riaccendono il fuoco della carità verso di sé e verso il prossimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here