Gal Irpinia e Gal Cilsi avviano percorso per unione

0
4

I Sindaci dell’Area Interna “ALTA IRPINIA”, in considerazione della riduzione del numero dei GAL riservati alla Provincia di Avellino, hanno avviato un percorso finalizzato all’unione tra il GAL IRPINIA e il GAL CILSI.

Tale iniziativa è stata ispirata dalla necessità di evitare una divisione dei Comuni afferenti al Progetto Pilota (alcuni nel GAL CILSI e altri nel GAL IRPINIA) e per scongiurare il rischio dell’esclusione di parte del territorio altirpino dal progetto LEADER e dalla misura 19 del PSR 2014-2020 nel caso in cui i due GAL concorrano separatamente.

In tale ottica, alfine di rendere chiaro tale percorso, i Comuni di Andretta, Aquilonia, Bisaccia, Cairano, Guardia dei Lombardi, Torella dei Lombardi, Lacedonia, Teora, Sant’Andrea di Conza hanno inoltrato al GAL CILSI un documento col quale comunicano la volontà di non aderire alla Strategia di Sviluppo Locale elaborata da tale GAL.

Analogamente i Comuni di Bagnoli Irpino, Cassano Irpino, Castelfranci, Caposele, Calabritto, Senerchia e Nusco (già facenti parte del GAL IRPINIA nella scorsa programmazione) hanno comunicano di non aderire alla medesima SSL elaborata dal GAL CILSI.

Alla luce del chiaro orientamento espresso da almeno il 75% dei Comuni che afferiscono al Progetto Pilota, pertanto, si auspica che il GAL CILSI si adoperi con rapidità e chiarezza per la costituzione di un ATS col GAL IRPINIA in modo da salvaguardare la partecipazione di tutto il territorio altirpino alle opportunità offerte dal progetto LEADER e dalla detta misura 19 del PSR.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here