Furti e usura a Montoro e Mercato San Severino: verso gli interrogatori

0
11

Compariranno di fronte al gip del Tribunale di Nocera Inferiore, i sei indagati (tre in carcere, uno ai domiciliari e due con divieto di dimora nella provincia di Salerno), accusati di una serie di furti commessi fra Mercato San Severino e Montoro oltre che di alcuni episodi di usura. Gli interrogatori potrebbero rivestire un ruolo determinante nel proseguito giudiziario della vicenda.

Per gli inquirenti, ci sono state occasioni nei quali gli indagati hanno presto il denaro, imponendo con la violenza la restituzione del capitale con interessi applicati di oltre il 400%.

L’inchiesta era partita nel 2019 dopo che gli investigatori avevano ascoltato un collaboratore di giustizia. Se non si avvarranno della facoltà di restare in silenzio, gli indagati dovranno far luce su numerose contestazioni. Per l’accusa, infatti, potevano contare anche su ricettatori di fiducia che rivendevano l’oro rubato.