FOTO / Stellantis, la giornata irpina di Tavares: a Pratola Serra si continua con i motori diesel

0
1400

La full immersion irpina di Carlos Tavares è iniziata ieri sera. Da Termoli, l’amministratore delegato di Stellantis è venuto direttamente in provincia di Avellino ed ha alloggiato, per trascorrere la notte, in un noto albergo vicino lo stabilimento ex Fma di Pratola Serra insieme a tutto il suo staff. Questa mattina, poco dopo le 7.30, erano già tutti nella fabbrica irpina. Visita blindatissima, all’ingresso carabinieri e polizia, vietato fare fotografie ed immagini all’interno dell’azienda.

Pratola Serra per Tavares è l’ultima tappa italiana del tour che, in 12 mesi, gli ha permesso di verificare di persona la consistenza e la qualità degli impianti e del personale di Stellantis. Per i circa 2mila addetti irpini, tra diretti e indotto, una giornata molto importante. Come è successo negli altri stabilimenti, anche a Pratola Serra Stellantis ha “battuto” palmo a palmo l’azienda, l’ha visitata senza risparmiarsi da cima a fondo, ed ha incontrato i dirigenti, i lavoratori e i sindacati locali.

La visita del manager è coincisa anche con il primo anno della nuova casa automobilistica, Stellantis per l’appunto, nata dalle nozze tra Fca e Psa. Tra le linee dello stabilimento di Pratola Serra, sembra sia emersa una conferma a quanto pare essere già noto ai lavoratori: nella fabbrica campana Stellantis dovrebbe continuare a produrre i motori diesel. Il gruppo automobilistico ha in programma nuovi investimenti per sviluppare propulsori a gasolio.

Nel corso di questo primo anno, Stellantis ha preparato il piano strategico che presenterà il primo marzo.