FOTO / Scuola estiva, il Partenio ospita l’antesignano del turismo escursionistico

0
849

Summer school del Parco del Partenio, arriva in Irpinia Peter Hoogstaden, ingegnere olandese, antesignano del turismo escursionistico, famoso tra le altre cose per aver girato tutta la Costiera Amalfitana con la bici elettrica. Il suo intervento di domani, mercoledì 30 giugno, sarà quello cruciale della terza giornata della scuola estiva incentrata sul tema “Il turismo delle aree protette”, organizzata dall’Osservatorio universitario sul turismo della “Federico II” di Napoli.

L’escursionista olandese parteciperà ai laboratori di analisi e ricerca socio-territoriale sul turismo, coordinati dai tutor Ilaria Marotta, Feliciano Napoletano, Silvia Tripaderella e Riccardo Zaccaria. Sarà un confronto importante non solo per il percorso futuro dei giovani studenti ma anche per la crescita del Parco.
Peter Hoogstaden è infatti fondatore di Genius Loci Travel, tour operator specializzato in cicloturismo, escursionismo e turismo responsabile.

Il suo impegno è tutto rivolto alla promozione del turismo a zero impatto ambientale. Secondo Peter la sfida importante è quella di far scoprire anche agli italiani la Genius Loci del loro BelPaese. Dunque, quale occasione migliore per il Parco del Partenio e per l’Irpinia?

Summonte, nel frattempo, è stata presa d’ “assalto” dagli studenti della Federico II provenienti da ogni parte della Campania. La maggior parte di loro frequenta il corso di laurea in Innovazione. “Abbiamo fortemente voluto la presenza di giovani in Irpinia perché sono portatori di idee nuove, fresche, che sicuramente faranno bene al futuro delle aree interne in generale e del Parco in particolare”, afferma la professoressa Anna Maria Zaccaria, componente del Comitato Tecnico Scientifico del Parco e docente del dipartimento di Scienze Sociali di Unina, una delle maggiori e più convinte promotrici di Scout, la Scuola di Metodologia e di Ricerca Socio-Culturale e Territoriale sul Turismo.

Alla fine della cinque-giorni, il prossimo 2 luglio dunque, i partecipanti alla scuola presenteranno al Parco delle idee-progetto da poter realizzare per lo sviluppo turistico dell’intera area. Entusiasta il presidente dell’ente regionale, Franco Iovino. “Tutelare l’ambiente, la natura, significa anche creare nuovi posti di lavoro”. Grazie alla scuola, il Parco “esporta” anche i prodotti tipici del territorio. Insieme a Coldiretti, in tavola le bontà della provincia di Avellino, tra cui il pecorino del Partenio fresco e stagionato accompagnato da confetture di cipolle e peperoncino, caciocavallo impiccato e caciocavallo di vacca.

“E’ stato di sicuro importante per noi accompagnare l’evento del Parco del Partenio in quanto l’unione, il connubio tra le eccellenze del territorio e la sua bellezza, rappresentano la summa di una filosofia che ci ha sempre accompagnato e che sempre ha accompagnato la nostra associazione”, afferma Veronica Barbati, presidente nazionale dei giovani di Coldiretti, a Summonte con Maria Tortoriello, direttrice Coldiretti Avellino.