FOTO / Qui Moscati, mascherine e guanti gettati a terra alla rinfusa: la nostra denuncia e quella di Iannace

FOTO / Qui Moscati, mascherine e guanti gettati a terra alla rinfusa: la nostra denuncia e quella di Iannace

7 Maggio 2020

Alfredo Picariello – Ad onor del vero, già negli ultimi giorni della “fase 1” lo avevamo notato. Ma pensavamo – sinceramente lo speravamo molto – fosse un fenomeno passeggero. La denuncia su facebook del dottore Carlo Iannace, consigliere regionale, ci ha riportato, purtroppo, alla triste e amara verità. Iannace ha fotograto una minidiscarica di mascherine e guanti post Covid lasciati abbandonati in uno spazio dell’ospedale Moscati di Avellino. Uno spettacolo indecente.

Abbiamo deciso di portarci presso la struttura di contrada Amoretta. “Tappeti” di mascherine e guanti così grandi come quello fotografato da Iannace, per fortuna, non ne abbiamo trovati. Ma comunque la situazione non è delle migliori, soprattutto perché ci troviamo nell’ospedale più importante della provincia di Avellino.

Mascherine e guanti abbandonati a terra ce ne sono. Eccome. Di vari colori e di varie dimensioni. Lasciati sull’erba o sull’asfalto. Abbiamo addirittura “scovato” mascherine penzolanti sui rami. O guanti abbandonati nei pressi dei cestini. Troppa fatica, forse, metterli nell’apposito contenitore. E quando vengono buttati correttamente, il cestino “trabocca”. Così come stamattina erano stracolmi anche i cassonetti. Agli “abbandoni” recenti di dispositivi di protezione individuali, si aggiungono quelli “storici”: stampanti e pc gettati per strada, ma sempre all’interno dell’ospedale, chissà da quanto tempo. Insomma, il covid, putroppo, non ha per niente bloccato l’inciviltà. Anzi.