FOTO / Mercogliano, la “giornata della memoria” onora Salvo D’Acquisto

0
1697

E’ un legame che non si spezza, quello tra la città di Mercogliano e Salvo D’Acquisto, un indimenticato ed indimenticabile eroe. La storia del vicebrigadiere dei carabinieri, napoletano, è una storia nota a tutti ma che il comune alle falde di Montevergine, appena può, ricorda e tramanda.

La storia di un giovane eroe, insignito di medaglia d’oro al valor militare per essersi sacrificato, il 23 settembre 1943, per salvare un gruppo di civili durante un rastrellamento delle truppe naziste nel corso della seconda guerra mondiale.

Un gesto che non si può e che non si deve dimenticare. Un ricordo indelebile di un uomo valoroso, la cui grandezza Mercogliano l’ha già sottolineata una volta, ovvero il 15 ottobre del 2021, quando nella villa comunale di via Santangelo, è stato inaugurato il monumento in onore dell’eroico vicebrigadiere. L’installazione è stata il frutto della volontà sinergica dell’Associazione Nazionale Carabinieri (Sezione Mercogliano) e dell’amministrazione comunale locale.

In occasione della “Giornata della Memoria”, il messaggio per non dimenticare dell’Istituto Comprensivo di Mercogliano “Guido Dorso” è stato quello di ricordare, ancora una volta, il gesto eroico ed il sacrificio di D’Acquisto.

Le sue gesta, le sue espressioni, i suoi pensieri, sono stati tramandati ai giovani dal fratello del vicebrigadiere, il professore Alessandro D’Acquisto. “Salvo era fuori dal comune, apprendemmo la notizia della sua morte soltanto dopo un anno tramite un nostro zio che abitava a Roma. Fu uno strazio immenso. Era una figura sublime. A distanza di tantissimi anni, è ancora vivo, e questo mi fa molto piacere. Lui può trasmettere qualcosa di superiore, a partire di giovani”.

Tra i presenti, oltre la dirigente scolastica Alessandra Tarantino, anche la professoressa Maria Pia Di Nardo, figlia del compianto Francesco Di Nardo, testimone dell’Olocausto, Barbara Evangelista, presidente del consiglio comunale di Mercogliano, nonché delegata all’Istruzione, il presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione Mercogliano, Aldo Maglio ed il maresciallo Nicola De Piano, comandante Stazione Carabinieri Forestali Summonte.

Un coro di alunni ha aperto la manifestazione, seguito dalla proiezione di un film evocativo. Infine, è arrivato l’intenso ed appassionante dibattito.