FOTO / L’istituto scolastico “Aurigemma” celebra due eroi di Monteforte

0
1240

Monteforte Irpino ricorda i suoi eroi. E’ stato particolarmente apprezzato, non solo a livello locale, il confronto promosso dall’istituto comprensivo Aurigemma e dall’amministrazione comunale, dedicato ad Antonio Annarumma e Guido De Santis, premiati con la medaglia d’oro al valore civile per il loro sacrificio.

Antonio Annarumma fu la prima vittima degli “anni di piombo”. Originario di Monteforte Irpino, prestava servizio nel reparto celere della polizia di Milano. Morì colpito da un tubo di ferro che gli sfondò il cranio mentre guidava l’automezzo che scortava uno dei cortei scesi in piazza. Aveva soltanto 22 anni.

Guido De Santis, comandante della stazione forestale di Mercato San Severino, in prima linea nel soccorso alle popolazioni colpite dl sisma, fu colpito da infarto tre giorni dopo il terremoto.

“Non dobbiamo cedere all’individualismo sfrenato – ha affermato Filomena Colella, alla guida dell’istituto da soli due mesi, ma che sta lasciando subito un segno molto importante -. I nostri giovani devono comprendere in pieno l’importanza dell’impegno sociale e civile e della centralità della persona”.

“Oggi – ha proseguito – ci si riempie la bocca con la parola cittadinanza attiva. Ciò che è importante è che noi insegniamo ai nostri ragazzi il rispetto delle regole se vogliamo continuare a vivere in una società improntata sui valori della democrazia. Noi educatori abbiamo un compito delicato, perché il rispetto delle regole non deve essere vissuto dai ragazzi come un’imposizione, una costrizione, una minaccia. Dobbiamo far capire loro che, senza il rispetto delle regole, non potremmo più vivere in una società civile. Abbiamo il dovere di crescere cittadini responsabili ed attivi, giovani pronti ad impegnarsi in prima persona”.

La dirigente scolastica ha concluso battendo su un concetto. “E’ fondamentale che prosegua la sinergia che si è creata tra educatori e forze dell’ordine. Dobbiamo arginare la deriva valoriale in atto, spesso i giovani non sono riconoscenti quanto dovrebbero nei confronti delle forze dell’ordine”.

A caratterizzare l’incontro la proiezione dei video dedicati ad Annarumma e De Santis, realizzati dagli studenti con il coordinamento della professoressa Lucia Ausiello e l’intermezzo musicale a cura dell’Orchestra dell’Ic Aurigemma.

Toccante il video in cui gli studenti hanno indossato i panni dei due eroi, per ribadire il valore dell’impegno quotidiano. Presenti il vicario del prefetto. Raffaella Fico, i carabinieri forestali con il tenente Massimo Pace, il questore Maurizio Terrazzi, il comandantedei carabinieri di Monteforte Pasquale Maffei, con Carmine Gallo, Luigi Rainone e Antonio Giove. Grande la commozione della vedova del brigadiere De Sanctis, Teresa Angelotti.

A partecipare alla cerimonia anche il comandante della polizia municipale Lucilla Andolfi, l sindaco Costantino Giordano, il vice Martino Della Bella, gli assessori Lia Vitale, Martino Santulli e Giulia Valentino.