FOTO/ Il pagellone dei lupi: baluardo Castaldo fa gioire Rastelli

31 Agosto 2014

Guarda la fotogallery

Gomis 6 – Qualche brivido in avvio procurato da Marchi poi ordinaria amministrazione. Nella ripresa non viene mai impensierito e il ragazzone mandato in Irpinia a farsi le ossa ne approfitta per migliorare il dialogo con la difesa nelle situazioni di alleggerimento della pressione avversaria. Annoiato

Fabbro 5,5 – Chiamato in causa come vice Pisacane, mostra troppo nervosismo e infatti dopo neanche venti minuti si becca un cartellino giallo per proteste che lo condiziona per il resto del match. Rastelli se ne accorge e a inizio ripresa lo sostituisce, approfittandone per variare anche il modulo. Una serata non di certo da ricordare. Brontolo

Ely 6 – Pulito nella giocata difensiva anche sul lato destro del terzetto arretrato. Pochi pericoli e dunque una serata tranquilla, soprattutto dopo l’espulsione di Ardizzone. Don Rodrigo si conferma imprescindibile a protezione della sua area. Portavalori

Chiosa 6 – Come Ely si destreggia con la sicurezza di un veterano. Tiene a bada Di Roberto nel primo tempo, poi con il brasiliano dimostra di trovarsi a proprio agio nella coppia di centrali della linea a quattro. È una risorsa duttile e affidabile. Polivalente

Bittante 5 – Troppi errori di lettura nei passaggi, anche se nelle prime battute sembra in palla. Perde la lucidità a lungo andare come altri suoi compagni. Insicuro

Kone 5,5 – Il cuor di leone è infranto ed il traffico per gli inserimenti è intasato. Manca la sua sostanza in mediana, dove non fa bella figura assieme ai suoi vicini di ruolo. Svagato

Arini 5,5 – Cerca l’acuto verso la fine ma non lo trova e ci vuole Castaldo per alleviare il dispiacere. Le iniziative dell’Avellino passano raramente dai suoi piedi e in qualche occasione è un po’ distratto. Pausa di riflessione

Schiavon 5,5 – A tratti è impreciso anche se dal suo piede parte il piazzato del gol. Nel complesso la prestazione è poco brillante. In disparte

Zito 5 – Il treno non viaggia, se non nei primi minuti, e si arresta troppo presto. I suoi traccianti sono una rarità e si vede che l’ex Ternana è incappato in una serata no. Può dare molto di più. Spento

Castaldo 6,5 – Scardina la resistenza partigiana della Pro con un gol di rapina. Opportunismo e cattiveria agonistica nella sua incornata che scalda i cuori biancoverdi sugli spalti. Altro che infortunio, è l’eroe della prima. Baluardo

Arrighini 5,5 – Troppo poco il lampo del primo tempo. Ha l’attenuante di essere picchiato duro, ma è una luce che si accende ad intermittenza. Da affinare il feeling con Castaldo. Involuto

Comi dal 4′ st 6 – Lento e impacciato. Non ancora a posto fisicamente, è spaesato nei meccanismi di reparto. Si riscatta nel finale con la torre per Castaldo in occasione del gol. Rimettiti presto

Soumarè dal 19′ st 6 – Impatto positivo sul match. È lui che dà il là al finale scoppiettante culminato con la rete di Castaldo. Cresce partita dopo partita. Ha bisogno di fiducia che Rastelli puntualmente gli concede. Talismano

Visconti dal 29′ st s.v.

(@claudio_devito)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<