FOTO E VIDEO / Zona rossa, Avellino presidiata. Commercio e sport in ginocchio.”Di questo passo il 50% delle attività chiuderà per sempre”

0
12

Alfredo Picariello – Non è il lockdown di marzo 2020. Le immagini di un anno fa sono un ricordo, impresso alla perfezione nella mente di tutti noi. Ma il passaggio dalla zona arancione alla zona rossa, anche ad Avellino, si avverte. Eccome. Serrande dei negozi abbassate, poca gente davanti ai bar. E, soprattutto, più controlli. Dall’alba di questa mattina, ben sette pattuglie dei vigili urbani del capoluogo, agli ordini del comandante Michele Arvonio, presidiano in lungo e in largo la città. In pieno centro se ne vedono tantissime di auto dei caschi bianchi. Controllano, fermano, verificano le autocertificazioni. Questa volta non si può essere troppo tolleranti.

La zona rossa serve. L’obiettivo è abbassare la curva dei contagi che, negli ultimi giorni, si è alzata un po’ troppo in Campania. Gli ospedali sono sotto stress. La gente sembra capirlo, in giro pare ci siano molte meno persone del solito. Vigili urbani in azione ma controlli serrati anche da parte di carabinieri, polizia e guardia di finanza. La causa è comune, il nemico da sconfiggere uguale per tutti.

 

Certo, non è facile per chi, ancora una volta, deve rinunciare al proprio lavoro. Negozi di abbigliamento di nuovo off limits. “Se le cose andranno avanti così – afferma Antonello Tarantino, direttore dell’associazione imprenditori irpini di Confesercenti – a fine primavera circa il 50% delle attività commerciali del capoluogo non aprirà più”.

E’ dura anche per il mondo dello sport e per tutto l’indotto. Anche lo sport fa girare l’economia. Ma adesso è tutto, o quasi, fermo.

Intanto all’orizzonte si profila una nuova stretta. Nazionale. Il Governo valuta l’ipotesi se rafforzare ancora le misure di contenimento in tutto il Paese, a pochi giorni dall’entrata in vigore del nuovo Dpcm firmato da Draghi. Tra le ipotesi sul tavolo, l’anticipo del divieto di circolazione di due o tre ore (adesso è fissato dalle 22 alle 5). E il lockdown solo nel fine settimana.