FOTO E VIDEO / Santa Lucia di Serino, troppi contagi: paese fantasma. La gente si affida al “medico santo”. E al buonsenso

29 Marzo 2021

Alfredo Picariello – E’ una bella giornata di sole in un paese ordinato e pulito. Ma tristemente silenzioso e vuoto. Santa Lucia di Serino, a due passi da Serino e dal capoluogo, sembra un paese fantasma in questo lunedì di fine marzo. Troppi contagi, in un centro di pochissime anime. Vince la paura. Anche perché, a detta dei più, fino ad una settimana fa, si è mollata la presa un po’ troppo.

La conseguenza è stata dunque a dir poco scontata: il virus ha preso a correre. Ed il sindaco Vistocco, anche lui in quarantena, ha dovuto prendere grosso modo le stesse precauzioni del suo collega di Serino, rinforzando la zona rossa. I bar sono chiusi a Santa Lucia e, come detto, di gente in giro se ne vede davvero poca.

Molti quelli che vanno in farmacia, anche per un supporto psicologico. I cittadini di Santa Lucia si affidano molto al “loro” santo, San Giuseppe Moscati, il medico. E’ ritratto un po’ ovunque, anche sulle auto e negli uffici. E sui balconi. Ma si fa appello anche al buonsenso. Quello che sembra essere mancato almeno fino ad una decina di giorni fa.