FOTO E VIDEO / Piazze off limits fino al 21 marzo, gli avellinesi approvano: “Chiudere anche il Corso”

12 Marzo 2021

Alfredo Picariello – Non manca, o non mancano i bontemponi di turno che si divertono (beati loro..) a tagliare i nastri posti dai vigili urbani per delimitare gli ingressi. Al punto tale che il comando di via Tedesco ha dovuto rimpinguare le scorte dell’adesivo bianco e rosso. Perdita di soldi e, soprattutto, di tempo per i caschi bianchi, i quali da questa mattina presto stanno attuando in pieno l’ordinanza emanata dal sindaco di Avellino intorno alle 12. Un atto già largamente preannunciato dallo stesso Festa ieri pomeriggio, al termine della riunione in Prefettura per l’ordine e la sicurezza pubblica. Dopo il summit, il primo cittadino ha preso atto che occorreva dare seguito al provvedimento della Regione Campania che, da ieri, ha imposto la chiusura al pubblico – a parte dalle 7.30 alle 8.30 – di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, mercati e piazze.

Dunque anche nel capoluogo irpino, con effetto immediato e fino al prossimo 21 marzo, è disposta la chiusura al pubblico anche di Piazza Libertà, Piazza Kennedy, di tutti i parchi urbani, ville comunali e giardini pubblici. Dalle 15 del 13 marzo, inoltre, è in vigore il divieto di svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, compresi quelli rionali e settimanali. Sono consentiti esclusivamente l’accesso ed il transito motivati da comprovate esigenze di lavoro o di necessità e l’accesso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private, oltre al normale deflusso.

In giro poche facce “storte”, quasi la maggioranza degli avellinesi sembra accettare di buon grado la città blindata. Anzi, qualcuno si chiede come mai lo stesso provvedimento non venga adottato anche per Corso Vittorio Emanuele. Ma qui la situazione sarebbe più complicata, per questo motivo il Comune di Avellino ha deciso di accentuare  i controlli grazie ai vigili urbani che, da lunedì mattina (da quando la Campania è tornata in zona rossa), girano in lungo e in largo per la città, con sette pattuglie, per tutta la giornata fino alle 21. Controlli ovviamente effettuati in collaborazione con polizia, carabinieri e guardia di finanza.

Fino al 21 marzo, quindi, si presenterà agli occhi degli avellinesi una “nuova” città. Con le piazze blindate e con nessuna occasione di sostare nelle principali agorà dove, soprattutto nelle belle giornate, si passa piacevolmente del tempo.