FOTO E VIDEO / “La dad un’esperienza che non vorremmo più rivivere”. Scuola, voce agli studenti irpini

10 Giugno 2021

Alfredo Picariello – Tre giovani studentesse irpine – che, sinceramente, ci fanno ben sperare per il futuro – aderenti all’Uds, Unione degli Studenti, di Avellino. Nel nostro appuntamento di “Irpinia Scuola”, abbiamo voluto dare parola e voce direttamente agli studenti, i diretti protagonisti del pianeta scuola.

Con Chiara Mariconda, Anna Boccuti e Anita Maglio, abbiamo innanzitutto fatto un bilancio di quest’anno così “particolare” perché, soprattutto ad Avellino, è stato vissuto quasi esclusivamente in Dad. Il loro è un giudizio abbastanza netto che rispecchia gli ultimi sondaggi nazionali, secondo cui il 30% degli studenti italiani è favorevole alla didattica a distanza, mentre il 43% vuol tornare in presenza.

“L’anno scorso è stata una novità, ma quest’anno è stato decisamente più pesante. Siamo stati isolati un po’ da tutti”, dicono. “Speriamo in un ritorno in presenza totale il prossimo anno. La dad è stata un’esperienza che non vorremmo rivivere”.

L’Uds, inoltre, ha redatto un manifesto per “la rinascita della scuola”. Un documento corposo, ricco di spunti molto interessanti. Anche di questo abbiamo parlato con Chiara Mariconda, Anna Boccuti e Anita Maglio.

“Il manifesto di Uds Avellino nasce dall’esigenza di raccogliere gli ideali e le rivendicazioni degli studenti e delle studentesse avellinesi che, all’insegna dei loro bisogni, hanno deciso di prendere parola in merito alle questioni più rilevanti del sistema scolastico”, ci spiegano.