FOTO E VIDEO / Coni, ecco i primi 300. Il sindaco Festa: “Il nostro un centro vaccinale modello per tutta la Campania”

24 Febbraio 2021

Alfredo Picariello – Vaccini, Avellino c’è. “Finalmente”, dice la manager dell’Asl Maria Morgante, senza nessun tono polemico. Anche il centro del capoluogo irpino, allestito presso la tensostruttura del campo Coni di via Tagliamento, è partito. Dopo poco le 9, la prima dose è per Michele Petruzziello, arzillo 81enne del centro storico. Ma il “raduno” di persone e, soprattutto, dell’intera squadra che sta consentendo la campagna, è già intorno alle 8. La macchina organizzativa sembra perfetta. Nel parcheggio adiacente il Coni, possono entrare soltanto gli over 80, accompagnati da un familiare. A sovrintendere le operazioni, i vigili urbani.

Per entrare nel centro, occorre essere in lista, bisogna dunque essere prenotati. Una volta superati i primi controlli, nella tensostruttura debitamente riscaldata, si entra dopo la misurazione della temperatura. Dentro, ci sono le sedute per le persone che si devono vaccinare. I loro accompagnatori sostano oltre le transenne. Sei i box allestiti, tre per i due ingressi principali. Due i punti osservazione. Medici, infermieri e volontari sono all’opera, poco prima delle 9 c’è un po’ di comprensibile emozione. Che si andrà stemperando pian piano.

Molto prima delle 9, c’è il sindaco Festa, con l’assessore Giacobbe. Anche il primo cittadino sembra emozionato. Parla con gli anziani, esce fuori a controllare la situazione, si sofferma con medici ed infermieri. La giornata è storica e si percepisce. “E’ una grandissima giornata per la nostra città”, dice la fascia tricolore. “C’è soddisfazione ma anche orgoglio e lo leggo anche negli occhi dei nostri concittadini un po’ più maturi. Questo è il frutto di un incredibile lavoro svolto dall’amministrazione comunale. Il nostro è un centro vaccinale perfettamente funzionale ed organizzato, forse un centro modello per tutta la Campania”.

“C’è sempre stata una grande collaborazione con l’Asl”. Festa poi prova a smorzare le polemiche con la manager di via degli Imbimbo. Sul vaccino: “Finalmente abbiamo l’arma giusta per combattere il covid. Rispondiamo alla chiamata dell’Asl e vacciniamoci”.

Le dosi che sono state iniettate oggi sono 324. Il centro vaccinale del campo Coni resta aperto dalle 9 alle 13.30 e dalle 14 alle 17.30. Agli avellinesi viene somministrato il vaccino prodotto da Pfizer-Bion Tech che, ovviamente, prevede un richiamo dopo tre settimane dalle prima inoculazione. Gli over 80 che si sono prenotati sulla piattaforma informatica della Regione Campania sono 4mila 386, 27mila 601 in tutta la provincia.